SHARE

Aggiornamento ore 9- Benoit Marie allunga sulla rotta ortodromica e alle 8 di oggi porta a 21 le miglia di vantaggio su Giancarlo Pedote. La vera partita, però, si giocherà tra 48-72 ore, quando l’Aliseo tenderà a diminuire nel settore nord della rotta. Vedremo a quel punto chi dei due avrà avuto ragione.

Tenerife- Passate le Canarie con scelte opposte, Giancarlo Pedote e Benoit Marie iniziano ora il lungo duello della traversata dell’Atlantico, con prua sulla Guadalupa, distante 2.440 miglia. Al rilevamento delle 20 di lunedì sera, il francese era tornato in testa, con 1,7 miglia di vantaggio su Prysmian, ma il dato è relativo visto che la distanza laterale di ben 110 miglia in senso N-S apre infinite variabili. La scelta di Pedote di lasciare a dritta Gran Canaria e Tenerife allontanandosi dall’ortodromica e scendendo molto per evitare i coni d’ombra dei vulcani spenti delle Canarie, è stata diametralmente diversa da quella di Marie che invece ci è passato sopravvento. Questa opzione ha avvicinato il velista fiorentino (regata per la LNI Follonica) al flusso migiore di Aliseo, che sembrerebbe destinato ad accompagnarlo nella discesa tra i 26° di latitudine dove si trova adesso ai 16° della Guadalupa, almeno per i prossimi 4-5 giorni. Marie invece, che naviga ai 27° 55′, dovrà necessariamente scendere per evitare una zona di venti instabili che tra circa 72 ore si dovrebbero trovare sulla rotta ortodromica che al momento il francese sta seguendo.

Bertrand Delesne a La Palma
Bertrand Delesne a La Palma

Dalla lotta si è ritirato questa mattina Bertrand Delesne, che ha dovuto fare scalo a La Palma per avaria alla pila a combustibile, indispensabile per l’energia di bordo del suo TeamWork, ora è quarto a 81 miglia. Terzo è diventato Remi Fermin, anche lui sulla rotta nord a 58 miglia da Marie.

Da applausi anche la regata del giovane Michele Zambelli su Fontanot, salito adirittura al sesto posto a 246 miglia da Pedote.

Sfiora l’incredulità la qualità della regata del francese Aymeric Belloir, primo tra i Serie a sole 60 miglia dalla poppa di Pedote sulla rotta meridionale. Belloir è addirittura quarto overall. L’Italia oceanica aumenta notevolmente la sua prestazione complessiva grazie anche ad Alberto Bona, sempre ottavo tra i Serie (145 miglia da Belloir) dopo aver scelto la rotta nord che lo porterà a lasciare questa notte Tenerife a sinistra. Così gli altri italiani: 23.Iacopini; 32.Fornaro; 34.Cuciuc

In totale sono dieci i ritirati dalla partenza da Sada.

http://www.minitransat.fr

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here