SHARE

Aggiornamento ore 9- Al rilevamento delle 08:00 di oggi sono diventate 40,4 le miglia di vantaggio per Pedote, con 566 miglia ancora da percorrere per l’arrivo. Ciò significa un incremento in 12 ore di ben 12,6 miglia, con 119 miglia coperte, a una media appunto di quasi 10 nodi. Benoit Marie naviga stamani a 7,3 nodi contro i 10,7 di Prysmian. Con queste media, rese possibili da venti che si dovrebbero mantenere sui 14-20 nodi per le prossime 72 ore appena a levante delle Antille, una prima ETA a Pointe a Pitre potrebbe essere immaginata per il tardo pomeriggio/sera di domenica prossima.

Guadalupa- Una giornata in meno per l’arrivo in Guadalupa e dieci miglia in più di vantaggio per Giancarlo Pedote. Al rilevamento delle 20 di giovedì sera, Prysmian ha portato a 27,8 miglia il margine su Benoit Marie dopo una giornata passata a medie intorno ai 10-11 nodi. Pedote è a 685 miglia dall’arrivo dopo aver percorso ben 245 miglia nelle ultime 24h, il che equivale a circa tre giorni di navigazione alle attuali medie. La coppia di testa è riuscita a restare nell’Aliseo, mentre gli inseguitori hanno dovuto rallentare non poco. Il terzo, Remì Fermin è precipitato a 152 miglia. Il quarto, Bruno Garcia, a 176. Ancora peggio sta andando al centro della flotta, rimasto bloccato a centro Atlantico, a più di 600 miglia da Pedote. Tra questi, Michele Zambelli con Fontanot, che comunque difende la sua decima posizione con caparbietà.

Prysmian. Foto Vapillon
Prysmian. Foto Vapillon

Pedote pare in una posizione di controllo per l’approccio alla Guadalupa, grazie anche a una velocità che nel vento medio di questi giorni pare di circa mezzo nodo superiore a quella di Marie. Il vento per le prossime 72 ore dovrebbe mantenersi tra i 10 e i 18 nodi, con una rotazione a destra in prossimità delle Antille. Per il fiorentino, che regata per la LNI Follonica, si tratta ora di spingere ancora per tre giorni e mantenere la concentrazione in vista dell’atterraggio in Guadalupa, con Marie che certamente attaccherà al massimo delle sue forze in questa splendida sfida che è diventata la Minitransat 2013.

Tra i Serie, Aymeric Belloir ha portato a 124 le miglia di vantaggio sul secondo. Alberto Bona è salito fino al sesto posto, conquistando due posizioni nelle ultime 48 ore, a 444 miglia dal leader. Federico Fornaro è 23esimo a 821 miglia. 30.Cuciuc a 994 miglia; 33.Iacopini a 1.133 miglia.

http://www.minitransat.fr/cartographie?lang=en

2 COMMENTS

  1. Alle 0800 di stamattina il vantaggio di Giancarlo Pedote risulta di 40 miglia e la sua velocità è di 10.7 nodi contro i 7.3 di Benoit Marie!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here