SHARE

Roma- E’ Giancarlo Pedote il Velista dell’Anno 2013. Lo ha eletto la Giuria del premio organizzato da Acciari Consulting con il supporto di Marina di Loano ed Editalia, di cui fanno parte il presidente FIV e ISAF Carlo Croce, lo stesso Alberto Acciari e le testate FareVela, Nautica, Yacht Capital, Vela e Motore e Telesia Gruppo Class Editori. Bella la serata a Villa Miani, “terrazza” inimitabile su Roma, a cui ha partecipato gran parte del gotha della vela italiana, con l’olimpionica Alessandra Sensini, il DT delle squadre azzurre Michele Marchesini e lo stesso Croce in testa. Da segnalare anche la grande partecipazione di voto popolare, con 3.200 voti arrivati sul sito dell’evento.

Pedote con Carlo Croce e Alessandra Sensini. Foto Gattini
Pedote con Carlo Croce e Alessandra Sensini. Foto Gattini

Pedote, premiato per il suo apporto alla nuova generazione della vela oceanica italiana grazie alla sua spendida Transat 650 con Prysmian, ha superato nella votazione Francesco Bruni, Flavia Tartaglini, Michele Paoletti e Federico Michetti, a cui sono comunque andate diverse menzioni di merito per i risultati ottenuti nel 2013, dalla vittoria alla Gold Cup delle Bermuda di Bruni al primo posto nella ranking RS:X della Tartaglini ai titoli conquistati da Paoletti e Michetti nelle classi Melges.

Da sinistra: Alessandra Sensini, Carlo Croce, Francesco Bruni, Flavia Tartaglini, il vincitore Giancarlo Pedote, Michele Paoletti e Luisa Bambozzi (in rappresentanza di Federico Michetti). Foto Gattini
Da sinistra: Alessandra Sensini, Carlo Croce, Francesco Bruni, Flavia Tartaglini, il vincitore Giancarlo Pedote, Michele Paoletti e Luisa Bambozzi (in rappresentanza di Federico Michetti). Foto Gattini
Lanfranco Cirillo con Enrico Bertacchi di Marina di Loano alla premiazione del miglior timoniere-armatore del 2013

Proprio la vela olimpica e un rinnovamento generazionale sono stati uno dei motivi conduttori della serata. In questo la freschezza di Gianmarco Planchesteiner e di Ilaria Paternoster-Benedetta Di Salle, giovanissimi protagonisti delle classi Laser 4.7 e 420, ha dato un valido contributo al Premio Carlo Marincovich per il miglior Under 25, riconsocimento che è andato al 25enne Simone Ferrarese per la sua storica vottoria alla Congressional Cup di match race.

Il premio per la miglior barca è andato al TP52 B2 di Michele Galli (a ritirarlo Lorenzo Bodini), vincitore della Rolex Middle Sea Race e della Copa del Rey. Miglior progettista è stato eletto Mario Caponnetto del design team di Oracle Team USA.

Il Premio Speciale Marina di Loano per il miglior timoniere-armatore è andato a Lanfranco Cirillo, premiato anche per la sua attività di mecenate delle classi olimpiche con il Team Fantastica, di cui fanno parte lo stesso Michele Paoletti e altri giovani finnisti e gli equipaggi Salvà-Bianchi e Bressani-Micol di Nacra 17. Proprio Cirillo ha invitato gli altri armatori italiani a promuovere al meglio l’attività delle classi olimpiche “senza le quali la vela italiana non ha futuro”.

La nostra intervista a Giancarlo Pedote:

Interessante anche l’intervento del Senatore Raffaele Ranucci, presidente della commissione parlamentare sulla riforma del codice del diporto, che ha illustrato alla platea, su invito di Alberto Acciari e di Roberto Neglia di Nautica e UCINA, il cambiamento di approccio del nuovo Governo di fronte al sistema nautico italiano.

https://www.facebook.com/IlVelistadellAnno

Roma- Torna il 18 marzo a Villa Miani (Roma) l’appuntamento con il Velista dell’Anno, la manifestazione che dal 1991 riunisce il mondo della vela italiana per celebrare i migliori velista, atleta under 25, progettista e imbarcazione dell’ultima stagione sportiva.

Nel corso di una serata di gala, in programma appunto il 18 marzo, sarà possibile ripercorrere le emozioni del 2013, rivivendo nei video e nei racconti dei protagonisti i trionfi più belli dei grandi velisti italiani, le prime imprese dei talenti della vela nazionale, i record delle imbarcazioni, ma anche  ammirare il lavoro dei progettisti che hanno disegnato alcune delle barche più vincenti dell’ultima stagione.

velista-

I candidati al premio di Velusta dell’Anno 2013 sono: Francesco Bruni, tattico di Luna Rossa e vincitore della l’Argo Gold Cup – match race, Federico Michetti, Campione del Mondo Melges 24, Michele Paoletti, vicecampione del mondo Melges 32 e vincitore delle Audi Sailing Series su Fantastica nonché sesto alla Finn Gold Cup, Giancarlo Pedote, secondo classificato alla Mini Transat, e Flavia Tartaglini, prima nella ranking mondiale ISAF degli RS:X.

Sono quattro, invece, i giovani in lizza per il premio come miglior Under 25 “Carlo Marincovich”: Simone Ferrarese, vincitore della Congressional Cup – match race, la coppia Ilaria Paternoster-Benedetta Di Salle, Campionesse Mondiali ISAF Youth a squadre con l’Italia e Campionesse Europee 420 Assoluto, Gianmarco Planchestainer, Campione del Mondo Under 17 Laser Radial Youth.

Candidati al titolo di miglior progettista saranno Maurizio Cossutti e Claudio Maletto, già vincitori rispettivamente delle edizioni 2001 e 2007, il primo per il progetto di Italia 10.98P, vincitore dell’European Yacht of the Year 2013, il secondo per quello di Saphire 27.  In nomination con loro Mario Caponnetto, per la partecipazione alla progettazione di Oracle Team USA, vincitore della 34esima America’s Cup .

La regata per la migliore imbarcazione del 2013, invece, vedrà coinvolte B2,vincitrice alla Coppa del Re e alla Rolex Middle Sea Race, il VOR 70 Maserati, record su La Rotta dell’Oro – record New York-San Francisco  (47 giorni, 0 ore, 42 minuti, 29 secondi –  14.457 miglia percorse) e secondo posto alla Transpac, e Hurakan TP 52 campione del mondo ORCi Gr. A.

I canditati al Premio Velista dell’Anno 2013 potranno essere votati dal pubblico sul sito www.velistadellanno.it  fino a 3 giorni prima della premiazione. Potete esprimere anche il vostro gradimento, non vincolante, attraverso il sondaggio in home page su www.farevela.net.

La Giuria del Velista dell’Anno, che il 18 marzo proclamerà i vincitori, è composta da Carlo Croce, presidente della Federvela, Alberto Acciari, ideatore e Segretario del Premio, Andrea Brambilla, direttore editoriale di Conti Editore, Michele Tognozzi, direttore editoriale del media FareVela, e i direttori Luca Sonnino Sorriso di Nautica, Matteo Zaccagnino di Yacht Capital e Piero Bacchetti di Vela e Motore.

Confermata nella sua veste di media partner Telesia (Gruppo Class Editori), che diffonderà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli Aeroporti italiani e delle Metropolitane.

L’elenco dei vincitori del Velista dell’Anno:

2011 Lorenzo Bressani
2010 Andrea Mura
2008 Alessandra Sensini
2007 G. Soldini e P. D’Alì
2006 Vincenzo Onorato
2005 Vasco Vascotto
2004 Alessandra Sensini
2003 Gabrio Zandonà
2002 Flavio Favini
2001 Lorenzo Bressani
2000 Alessandra Sensini
1999 Vasco Vascotto
1998 Paolo Cian
1997 Tommaso Chieffi
1996 Alessandra Sensini
1995 Francescosco De Angelis
1994 Giovanni Soldini
1993 Roberto Ferrarese
1992 Paul Cayard
1991 Giorcio Zuccoli

 

Il Velista dell’Anno prevede per l’edizione 2013 una novità, il miglior timoniere-armatore. La manifestazione che dal 1991 riunisce il mondo della vela italiana per celebrare i migliori velista, atleta under 25, progettista e imbarcazione dell’ ultima stagione sportiva, prevede infatti un Premio Speciale, negli anni scorsi attribuito per iniziative a favore della promozione della Vela. Quest’anno tale premio sarà assegnato al miglior armatore/timoniere e, per la prima volta nella storia del Velista dell’anno, seguirà il sistema delle nomination.

Il vincitore sarà votato esclusivamente dalla Giuria la sera stessa dell’evento e il riconoscimento sarà consegnato dalla “Marina di Loano” (Gruppo Unipol), che è sponsor del premio e partner del Velista dell’Anno per la terza edizione consecutiva.

Marina di Loano

Marina di Loano

I 5 candidati sono: Giancarlo Capolino (armatore del Melges 20 Legionario) vincitore del Campionato Europeo Melges 20; Lanfranco  Cirillo (armatore Melges 32 Fantastica), vincitore delle Audi Sailing Series; Enzo De Blasio (armatore di Scugnizza), Campione del Mondo ORCi  Gr. B; Michele Galli (armatore IRC 52 B2) vincitore della Copa del Rey e delle Rolex Middle Sea Race; Alberto Rossi (armatore del Farr 40 Enfant Terrible) Campione del Mondo Farr 40.

Gli altri partner del Velista saranno Editalia – Gruppo Istituto Poligrafico dello Stato, presente con una esposizione di multipli d’arte e facsimile di antiche carte nautiche e stellari, e Feudi di San Gregorio, storica azienda vinicola del Sud Italia.

Confermate nelle loro vesti di media partner Telesia (Gruppo Class Editori), che diffonderà le immagini dell’evento attraverso i propri canali televisivi digitali degli Aeroporti italiani e delle Metropolitane, e le testate veliche FareVela, Nautica, Vela e Motore e Yacht Capital, i cui direttori saranno in Giuria assieme a Carlo Croce, presidente della Federvela e dell’ISAF, Alberto Acciari, ideatore e Segretario del Premio, e Andrea Brambilla, direttore editoriale di Conti Editore.

I canditati ai premi di migliori velista, atleta under 25 (premio “Carlo Marincovich”), miglior progettista e imbarcazione potranno essere votati dal pubblico sul sito www.velistadellanno.it fino a 3 giorni prima della premiazione.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here