SHARE

Lisbona – Un’ecatombe di questo genere era difficile anche solo da immaginare ma da ieri è realtà: metà della classe Imoca si è ritirata dalla Transat Jacques Vabre, ma ciò che è molto peggio è il comportamento degli Imoca di ultima generazione dotati di foil. Su cinque partiti, Banque Populaire è in testa, gli altri quattro hanno tutti subito danni strutturali. Impressionanti le immagini di Hugo Boss semi affondata, senza albero, con i due skipper costretti a dichiarare l’abbandono nave e salvati dai soccorsi in elicottero. Tre depressioni in fila hanno causato tutto questo, ma tra un anno, al Vendee Globe, di depressioni come queste ce ne saranno a bizzeffe e anche di molto peggiori.

Hugo Boss distrutta, Alex Thomson in acqua pronto a essere soccorso
Hugo Boss distrutta, Alex Thomson in acqua pronto a essere soccorso

La dinamica di quello che è successo a Hugo Boss è preoccupante: prima un problema strutturale che ha imposto a Thomson e Altadill il rientro a ritmo ridotto, poi sulla rotta del ritorno verso La Coruna un’onda frangente ha colpito e rovesciato Hugo Boss. Con la barca scuffiata Thomson ha attivato il raddrizzamento con la chiglia, ma sorprendentemente l’Imoca ha imbarcato un’enorme quantità di acqua che ha reso la barca non navigabile, obbligato l’abbandono nave. Lo stesso Thomson, una volta a terra ha dichiarato: ” Non capisco perchè, è successo qualcosa che non doveva accadere e dobbiamo capire perché, adesso torneremo fuori per cercare di recuperare la barca”. Barca che nel frattempo rischia molto seriamente di affondare. Un incubo per i progettisti Vplp/Verdier, veri padri della nuova generazione di Imoca sottoposti a un battesimo del fuoco.

La regata ovviamente va avanti, con la classe Ultime che sta entrando nei Dolldrums con un match race entusiasmante tra Macif e Sodebo, che regatano quasi a vista separati da meno di due miglia. Tra i Multi 50 Giancarlo Pedote ed Erwan Le Roux passano saldamente al comando, con 130 miglia di vantaggio su Ceila Village che però è rallentata da un problema tecnico. Tra gli IMOCA il nuovo Banque Populaire, superstite della nuova generazione, dimostra grandi performance e tiene a bada PRB e Queguiner all’altezza di Capo Verde. Tra i Class 40 fuga di Le Conservateur che allunga a 58 miglia di vantaggio su VeB al passaggio delle Canarie.

http://www.transat-jacques-vabre.com/fr

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY