SHARE

Imperia- Per cinque giorni, dal 5 al 9 settembre, le acque della baia di Imperia saranno protagoniste della XVII edizione delle Vele d’Epoca, una delle tappe previste del circuito Panerai Classic Yachts Challenge 2012.

Come hanno spiegato gli organizzatori presentando l’evento, il successo di queste regate è dovuto ad alcuni ingredienti propri di barche che hanno segnato le pagine della storia marinaresca mondiale: una vela dove si lavora di braccia senza tante alchimie elettroniche; la competizione come rispetto e lealtà, ancor prima di scontro e sfida; il contatto diretto con l’arte e con il genio dei veri maestri d’ascia, capaci di forgiare oggetti preziosi inimitabili che il tempo ha reso immortali.

Dal 5 al 9 settembre si svolgerà a Imperia la XVII edizione di Vele d'Epoca, tappa del circuito Panerai Classic Yachts Challenge 2012

Ma l’appuntamento nel Ponente ligure è anche altro. È arte, cultura, spettacolo, festa, perché molti sono gli eventi collaterali previsti per coinvolgere il grande pubblico non solo di appassionati.

Sin dalla prima edizione del 1986, le Vele d’Epoca di Imperia sono state organizzate dall’Assonautica Provinciale di Imperia con il contributo della Camera di Commercio di Imperia, con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Imperia, del Comune di Imperia e Prefettura, con la cooperazione logistica della Capitaneria di Porto e del Porto di Imperia S.p.A.. A supportare tecnicamente l’evento anche lo Yacht Club Imperia, lo Yacht Club Sanremo, lo Yacht Club Marina degli Aregai, il Club del Mare Diano Marina, il Circolo Nautico Arma e il Club Nautico San Bartolomeo al Mare.

Anche in questa diciassettesima edizione non mancano ad Imperia veri e propri gioielli galleggianti, in cui la bellezza di forme dimenticate si fonde con il fascino dei legni pregiati, degli ottoni tirati a specchio e delle attrezzature ormai desuete. Un’intera flotta che anima di alberi “svettanti” e vele bianche le acque del golfo imperiese nei giorni di regata e nella parata finale. Vele storiche provenienti da Stati Uniti, Canada, Inghilterra, Francia, Russia, Malta, Italia, Mar dei Caraibi e Principato di Monaco.

La partenza delle vele d'epoca durante l'edizione 2011

Alle regate partecipano imbarcazioni di costruzione anteriore al 1950 (Vintage Yachts) e al 1976 (Classic Yachts), oltre a repliche in linea con il Regolamento degli Yachts d’Epoca e Classici. Sono inoltre ammessi gli “Spirit of Tradition Yachts” conformi ai requisiti e gli yacht delle classi della Stazza Internazionale e della Stazza Universale e monotipi. Da Eilean a Bona Fide, da Tuiga a Orion.

www.veledepoca.com

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY