SHARE

Viareggio- Giorgio Poggi del Garnell Sailing Team è il vincitore della Swiss & Global Cup Classic 12’ Dinghy conclusasi oggi a Viareggio. Giorgio Poggi porta a casa la lanterna firmata Riccardo Barthel – Official Supplier del circuito – per il primo posto assoluto alla Swiss & Global Cup; il neo Campione Nazionale su Finn, al suo esordio quest’anno su dinghy in legno, conquista anche la Coppa Ernesto Riva, messa in palio dal Cantiere Riva, Local Sponsor di tappa, per il primo classificato della tappa viareggina. Secondo classificato è il toscano Italo Bertacca su Arch. Melandri, a seguire Vincenzo Penagini dello Yacht Club Italiano.

Giorgio Poggi in regata. Foto Rastrelli

Oggi, ultima giornata di regate e tre prove con tre podii differenti. Vincenzo Penagini – due volte Campione del mondo – conferma il suo ottimo momento con un primo di giornata. Secondo posto per Toni Anghileri e terzo per Fabrizio Cusin. La seconda prova ha invece visto dominare il toscano Italo Bertacca – vincitore del titolo nel 2010 – seguito da Roberto Benedetti su Piccolo Lord e Giorgio Poggi. Nell’ultima prova dell’edizione 2012 prima posizione per il campione su Finn, seguito da Roberto Benedetti e Bertacca.  A premiare Giorgio Poggi l’AD di Swiss & Global Asset Management Filippo La Scala e il delegato della Sezione Classici AICD 12′ Giuseppe La Scala.

I primi tre classificati Veteran (scafi costruiti entro il 1975) della tappa di Viareggio sono Fabrizio Cusin, Emanuele Ottonello e Sandro Alessi. Tra i Vintage (scafi costruiti tra il 1976 ed il 1999) domina Dani Colapietro seguito da Luca Napoli e Pino De Marte. Emanuele “Nello” Ottonello è il primo fra i Master Over 65 e il vincitore del circuito tra gli scafi d’epoca: al ligure va il Premio Silvio Gotuzzo.
Francesco Di Tarsia e la figlia Lavinia guidano la carica dei Family Crew seguiti da Mauro Giordano e la figlia Flavia. Il terzo posto è di Luca Napoli accompagnato dal figlio Flavio.
Il primo tra gli Juniores è Romeo Giordano del CN Posillipo. I primi tre timonieri Silver (i primi 3 classificati dopo il 30° posto sulla base della ranking list del Dinghy 12′ Classico) sono Sandro Alessi, Luca Cazzaniga e Guido Levi.
Salto di ben 12 posizioni per il Jumper di tappa: Toni Anghileri che passa dalla 23esima alla nona posizione.

È stato premiato anche il “Favourite Dinghy Sailor” dell’intero circuito, il dinghista scelto dagli armatori in gara secondo criteri di simpatia e fair play. Il vincitore dell’edizione 2012 è Titti Carmagnani che si aggiudica una bicicletta elettrica modello “DINGHI” messa in palio dall’Official Supplier Frisbee Dinghi di Bolzano, che ha accompagnato con le sue eco-bike tutte le tappe del circuito. La bici è stata devoluta in beneficenza all’AIPD – che patrocina da quattro anni la manifestazione – insieme ai proventi di un’asta svolta ieri durante la Cena di Gala.

Tutte le categorie del circuito e le prime dieci posizioni della classifica generale della Swiss & Global Cup saranno premiate durante l’Assemblea del Registro del Dinghy Classico che si terrà a Blologna nel mese di dicembre. In quell’occasione, oltre ai premiati, verrà presentato il libro dell’edizione 2012.

La Swiss & Global Cup – Classic 12’ Dinghy è stata promossa dalla Sezione Classici dell’Associazione Italiana Classe Dinghy in collaborazione con il Registro Italiano Dinghy 12’ Classico, si è svolta sotto l’egida dell’Associazione Italiana Classe Dinghy 12’ e della Federazione Italiana Vela, con il patrocinio dell’Associazione Italiana Persone Down – AIPD, di Legambiente e del Touring Club Italiano.

www.dinghyclassico.it

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY