SHARE

Bellagio- Un clima perfetto ha accompagnato, dal 19 al 21 settembre, il tradizionale Trofeo Grand Hotel Villa Serbelloni per Vele d’Epoca e Classiche che si è svolto a Bellagio e Pescallo.
Quest’anno il Trofeo, arrivato alla sua XIII edizione, ha visto la partecipazione di 25 barche a vela di piccole e medie dimensioni, ma di grande storia.

Fin dalla prima edizione del 2002 il Trofeo, organizzato dal Circolo della Vela di Pescallo con il patrocinio di Asdec, della Regione e del Comune di Bellagio, è stato sponsorizzato dal Grand Hotel Villa Serbelloni, lo storico 5 stelle lusso di Bellagio, che ha così scelto di valorizzare le tradizioni veliche del Lago, componente importante della storia e cultura locale.

La flotta del Trofeo a Bellagio
La flotta del Trofeo a Bellagio

La serata inaugurale di venerdì è stata ospitata al Lido di Bellagio, la cena di gala di sabato si è svolta nel bellissimo Salone Reale del Grand Hotel Villa Serbelloni.
Le premiazioni si sono svolte nella piazzetta di Pescallo.
La manifestazione si è svolta come sempre all’insegna della sportività e della passione per la vela in un clima allegro e conviviale, complice anche il bel tempo e una buona brezza di fine estate che ha accompagnato la regata conclusiva di domenica pomeriggio.

A seguire le barche anche la “Rosina”, la vecchia gondola da trasporto di “Giona” Barindelli che ancora resiste in acqua (si può vedere ormeggiata a Loppia), la più “d’epoca” di tutte le barche: è del 1903.

I premiati:
Federico Boracchi con Donzella si è aggiudicato il Trofeo 2014 con il primo posto assoluto.
Al dinghy 12” (Irma la douce) di Eugenio Mellera è andato il premio della classe derive.
Davide Fasoli si è aggiudicato il Premio Asdec, consegnato da Paolo Lodigiani, per l’imbarcazione di maggior interesse storico-tecnico (Viri – barca del 1928).
Mauro Massa, che ha portato da Mantova due barche (Shebe e Carpe Diem), è stato premiato da Luca Leoni, assessore al Turismo di Bellagio, con il Premio Comune di Bellagio per l’imbarcazione che è arrivata da più lontano.
Infine, un premio a Bau Bau, di Luigi Cerletti, che è stata giudicata l’imbarcazione più elegante conquistando il Premio Glamour.

Il prossimo appuntamento al 2015, quando il Circolo Velico di Pescallo festeggerà anche i 30 anni di vita.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY