SHARE

Cari Amici
ci sono un pò di novità. Spargete la voce ad amici, parenti, sconosciuti, a quel tipo/tipa che ti piace ma non sai mai cosa dirgli… insomma date fiato alle trombe.

La prima e che Nico e Andrea sono arrivati a Guadalupa. 10gg 11 h è il nuovo record del mezzo. 22 nodi la top speed toccata nel  viaggio da Preveza a Guadalupa (quasi 25 la massima da quando lo abbiamo noi). Una sola strambata in una traversata atlantica vuol dire che sono anche stati capaci di fare una rotta corretta e interpretare il meteo al meglio. Non nascondo che come padre e maestro ho le lacrime agli occhi, ma sicuramente avranno avuto anche la giusta parte di fortuna con il vento.

DSC_0622[2]

gin%20tonic[2]

Qui sopra Andrea Monacelli, al secolo “Mona” nella prima immagine con mio figlio Nico, attuale equipaggio di Huck Finn II, e nella seconda immagine con mio figlio Manuele.

Questi tre ragazzi hanno alle spalle molte miglia e tantissime ore di “un culo così” in cantiere e in mare. E‘ gente, come dicono le mail dei partecipanti ai corsi di quest’anno e degli anni passati, che sa stare al mondo, sia in terra sia in mare, e sa mettere a proprio agio gli altri, e tenere assieme una barca e un equipaggio in qualsiasi condizione di mare e vento

Ma il viaggio non era solo la traversata, sono partiti da qui (Preveza) con 40 nodi e poi oltre 60 di bolina tra Sardegna Palma x 36 ore solo con 4 mani alla randa, e poi Barbate, Lanzarote, Mindelo e ora a Guadalupa. Sono arrivate un’infinità di mail di complimenti dagli equipaggi di ogni tappa, che oltre che rendermi felice hanno dimostrato che il cambio di testimone da me a Nico e Andrea è andato a buon fine.
Mi spiace per tutti coloro che non hanno potuto partecipare alla Capo Verde-Guadalupa, pur avendo voluto ma ci saranno altre occasioni da prendere al volo.

Portiamo il last minute sul ritorno a € 750 euro. Ci sono ancora 5 posti liberi approfittatene.

23/05-10/06 “Guadalupa – Azzorre” 5 posti disponibili
Durata 18 giorni. Navigazione non stop
Imbarco a Point a Pitre il 23 Maggio dopo le 14,00. Sbarco a Horta (I. Faial) il 10 giugno entro le 10,00

€ 1500 a persona ORA € 750

Manca poco per cui a chi è interessato deve attivarsi subito e scrivermi per ulteriori info e organizzazione.

Rimane l’ultimo posto nella gettonatissima:

12-21/06 “Azzorre – Barbate” ULTIMO posto disponibile
Durata 9 giorni. Navigazione non stop
Imbarco a Horta (I. Faial) il 12 giugno dopo le 14,00. Sbarco a Barbate il 21 giugno entro le 10,00 € 1100 a persona
Con il sole stanno arrivando richieste per le tappe seguenti, Barbate Malta e Malta Ioniche, qui c’e più tempo per organizzarsi e prenotare ma attenti a non rimanere a terra.
Idem i corsi/vacanza estivi nel Peloponneso e per i corsi tecnici di inizio settembre, che sono quelli dove la nostra scuola, da un gruppo di amici che affronta un viaggio, si trasforma in una macina di manovre massacranti e lezioni di teoria, nella bellissima cornice delle Ioniche. Ricordo che ci sarò anche io, sul mio “peschereccio di merluzzi”, ad accompagnarvi tra gli ancoraggi e a tenere la lezione di teoria mattutina e serale.
L’ ultima proposta che vi faccio e la seguente: chi viene con e me Nico e Mona a fare l’ARC su Huck Finn II il prossimo novembre? E’ un sondaggio per capire se lo dobbiamo organizzare. Ci servono 8 disperati con niente da perdere e 3500 euro in tasca che diventano 4500 tra viaggi, cambusa e birrette a terra. A me piacerebbe, ora vediamo quanti di voi la pensano allo stesso modo.

Io invece sono qui, allo Ionion Marine a Preveza, che mi faccio un mazzo così per preparare le ultime barche dei nostri clienti/amici. E stato un anno oltre le aspettative e abbiamo lavorato ad aggiustare, preparare, modificare, 17 imbarcazioni di cui una per il suo prossimo giro del mondo. Ponti in teak, rifacimenti di motori e generatori, riparazioni strutturali, montaggi di stralli trinchetta e verifiche per chi va in vacanza o si appresta a intraprendere una  lunga rotta sono state le cose di cui ci siamo occupati, assieme alla sosta invernale ai costi migliori del Mediterraneo. Cantieri come Oyster e Berthon, su mail di segnalazione dei loro clienti passati nelle nostre mani, ci hanno inserito nel circuito di assistenza consigliata qui alle Ioniche.

Chi ha intenzione di alare la barca qui a fine agosto è pregato di prenotarsi perché l’anno scorso abbiamo aiutato il cantiere ad occupare tutti gli invasi disponibili e la maggior parte dei nostri attuali clienti ritornano. Per farvi un buon servizio dobbiamo saperlo prima. Se vi capita di passare da queste parti fatevi vivi io ci sarò a partire da agosto, se vedete in giro uno schooner verde, sono io.

Time of Wonder a San Blas. Foto Malingri
Time of Wonder a San Blas. Foto Malingri

Non vi preoccupate non ho appeso la manovella al chiodo. Verso fine di maggio vado a prendere la mia bella goletta che è ancora all’ancora a San Blas nel cayo che si vede nella foto qui sopra. Dovrei andarci con il mio grande amico Andre Blasi, che è anche il mio socio qui. Sappiamo che per vari motivi sarà una delle ultime avventure per qualche anno, prima che il nostro lavoro di cantiere ci inghiottisca, e fintanto che mia figlia Mila (5 anni) andrà a scuola qui in Grecia. Purtroppo in questi giorni Andrea si è fatto male ed e probabile che ci vada da solo. Molto meglio con Andrea, ma devo dire che, il fatto di andare da solo a navigare da Panama a Preveza, partendo da una riserva indiana dove non si trova niente, su una barca senza pilota automatico, armata come nel 1830, per oltre 5500 miglia, all’inizio della stagione degli uragani… causa una sana paranoia alla mia famiglia (nonostante tutte le malefatte che gli ho fatto in vita mia mi vogliono ancora bene) e una grande felicità a me stesso, anche se oggi me la faccio addosso dalla paura come mi succede prima di ogni nuova avventura. E ce ne saranno molte altre oltre questa.. avrei una lista ma non voglio annoiarvi.

Sti cazzi!!!! Vado e torno… e durante ve lo racconto, mandando le solite mail satellitari con le mie allucinazioni. Mail che saranno pubblicate, come la scorsa volta, da Farevela.net e, alla fine del viaggio, dalla bella rivista di mare Sirene, a cui faccio il mio migliore in culo alla balena per il suo varo.
In gamba “balordi” spero di vedervi in giro.

Vittorio Malingri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here