SHARE
2015 Snipe Worlds - Talamone. Italy © Matias Capizzano

Genova- Due importanti novità nella normativa 2016 della Federazione Italiana Vela. La prima riguarda il tesseramento e le nuove norme che distinguono l’attività sportiva da quella agonistica. La prima ha bisogno di una visita medica ordinaria, la seconda invbece di una visita medica di tipo agonistico. In pratica la visita agonistica viene introdotta anche per chi partecipa a campionati mondiali ed europei di tutte le classi (monotipi e altura compresa), in aggiunta a quelle olimpiche come specificato sotto in dettaglio.

La seconda riguarda la copertura minima per l’assicurazione RC richiesta per la partecipazione alle regate in Italia, portata ora a 1.500.000 euro.

2015 Snipe Worlds - Talamone. Italy  © Matias Capizzano
Solerio-Lambertenghi agli 2015 Snipe Worlds di Talamone. Anche per partecipare a regate continentali o europee di ogni classe nel 2016 sarà necessaria la visita medica di tipo agonostico effettuata da medici sportivi.
© Matias Capizzano

VISITA MEDICA – NUOVE NORME
Sulla Normativa Tesseramento 2016 viene ridefinita l’attività sportiva non agonistica el’attività sportiva agonistica. Per quest’ultima è richiesto il certificato medico di tipo agonistico che può essere rilasciato da medici sportivi e medici della FMSI.
Si fa presente che la visita medica sportiva agonistica è obbligatoria per l’attività praticata da tutti i tesserati inseriti nelle Squadre dalla Direzione Tecnica Federale e nelle Rappresentative delle Classi Olimpiche o Giovanili.

Sono quindi da considerarsi appartenenti alle Squadre Federali e alle Rappresentative di Classe tutti gli Atleti selezionati e/o partecipanti alle seguenti manifestazioni:
– Giochi Olimpici, Campionati Mondiali e Europei, ISAF, EUROSAF, Regionali e d’Area delle Classi Olimpiche e delle Classi Optimist, Laser 4.7, l’ Equipe, 420, 29r, Laser Radial maschile, Hoby Cat 16 spi Youth;
– Campionati (Mondiali, Continentali e d’Area) di qualsiasi classe, compresi quelli Master;
– Regate Internazionali e dei circuiti Internazionali delle Classi Olimpiche.
Inoltre è considerata Attività sportivo Agonistica la partecipazione a:
– Campionati Nazionali Giovanili delle Classi Optimist, Laser 4.7, L’Equipe EV, 420, 29er, Laser Radial, Hoby Cat, 16 spi, RS Feva, Techno 293
– l’attività nazionale classe 420
– tutta l’attività sportiva e sportivo agonistica praticata sulle tavole a vela delle classi Funboard, Windsurfer, Formula Windsurfing del comparto AICW (Slalom Raceboard, Freestyle, Wayperformance, Speed Windsurfer), RS:X (olimpica e youth) e Techno 293;
– Selezioni Nazionali della classe Optimist;
– Campionati del Mondo, Continentali, Campionato Nazionale, Regate Nazionali e Selezioni Nazionali ed interzonali della Classe Kiteboarding per le specialità Race e Freestyle
– Raduni nazionali federali di allenamento, su convocazione;
Da questo obbligo sono esclusi i tesserati che non abbiano compiuto i 12 anni e che praticano attività nelle tavole a vela.

ASSICURAZIONE RC – MASSIMALE AUMENTATO A 1,5 MLN
Con il 1 gennaio 2016 è scattato anche l’aumento del massimale  minimo previsto per l’assicurazione RC obbligatoria per la partecipazione alle regate che passa a 1.500.000 euro.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY