SHARE

Lido di Camaiore- La seconda tappa della stagione agonistica nazionale dalla Cat A Italia, ha visto la perentoria affermazione del livornese Alberto Farnesi che, in condizioni meteo marine assai variabili, ha letteralmente dominato con una serie di primi posti la Regata Nazionale di Viareggio co-organizzata dal Club Nautico Versilia e dalla Assonautica Lucca – Versilia.

Classe A in spiaggia a Lido di Camaiore
Classe A in spiaggia a Lido di Camaiore

Inizio problematico per la manifestazione quando i 25 equipaggi iscritti alla regata, proprio all’inizio delle operazioni di partenza, si sono trovati ad affrontare un vento da Ostro che dagli iniziali 14 – 16 nodi di intensità aumentava repentinamente 20 nodi tanto che molti equipaggi decidevano subito di tornare a terra. Il prosieguo della regata, in una giornata davvero al limite, è stata una sequela di scuffie e conseguenti ritiri, perdite di derive e qualche avaria. Epico l’ultimo lato di bolina con raffiche a 25 nodi ed onda di 1 metro e 80 cm. Solo sei i sopravvissuti, che sono riusciti a tagliare la linea di arrivo concludendo la regata: nell’ordine, Stefano Farnesi, Stefano Sirri, Marco Gaeti, Giovanni Calabria, Fernando Zara e Andrea Ferrari e con il Comitato di Regata che rimandava le operazioni all’indomani con un’unica prova disputata.

Condizioni più abbordabili il giorno dopo. Con tutta la flotta già disciplinatamente in acqua alle 11 del mattino, dopo circa un’ora di attesa hanno inizio le operazioni partenza della prima prova grazie con un vento leggero da sud, molto instabile nella direzione e che salirà fino a 8-10 nodi. Con un arrivo al cardiopalma Stefano Farnesi è primo su Stefano Casadei e Daniele Menegatti.

La seconda prova si disputa con vento sempre da sud ma che arriva alla fine della prova fino a 17-18 nodi di intensità. Ancora Stefano Farnesi primo, più a suo agio in queste condizioni, su Daniele Menegatti, Giovanni Calabria ed ancora Stefano Casadei. Alle 15:10 circa il Comitato dà la partenza della terza prova di giornata; vento calante, onda residua e percorsi più lunghi del normale lasciano presagire la conclusione della regata molto tardi nel pomeriggio ed infatti solo otto gli equipaggi che terminano la prova. Peccato per le defezioni da quest’ultima prova di molti equipaggi di testa come Casadei, Menegatti e Sirri che facilmente avrebbero potuto salire sul podio.

Dunque, successo finale netto per Stefano Farnesi che relega al secondo posto il giovane Luca Micolitti dell’Unione Velica Maccagno ed al terzo Fernando Zara del Centro Velico Sunset. Subito fuori dal podio Pasquale Delogu seguito da Beppe Colombo e quindi Andrea Ferrari, Daniel Pascucci, Stefano Sirri, Vittorio Santerini e Daniele Menegatti per le prime dieci posizioni.

Da registrare la presenza di ben due atlete; alla ormai veterana Paola Longhi dell’Unione Velica Maccagno, che ha terminato al 14° posto, si è registrata la presenza della debuttante Margherita Di Grazia della Società Velica Viareggina, 20° classifica. L’auspicio della Classe è che la presenza femminile continui a crescere nel circuito nazionale della Cat A Italia sfatando così il mito che il Classe A sia una barca non adatta ad equipaggi femminili.

http://multiscafiversilia.blogspot.it/

Il prossimo appuntamento Nazionale per la flotta è per il 30 aprile a Calambrone presso il Centro Vela Sunset.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here