SHARE
Robert Scheidt in Star

Nassau, Bahamas- Robert Scheidt non demorde. Mancata per un soffio (quarto nei Laser a Rio 2016) la sua sesta medaglia olimpica, il fuoriclasse di San Paolo pare intenzionato a riprovarci con il 49er. A 43 anni Scheidt si sta allenando, infatti, sul Garda, sua residenza in Europa, già da qualche settimana proprio sullo skiff olimpico. Un esempio di dedizione e vedremo se Tokyo 2020 sarà la volta buona.

Robert Scheidt in Star
Robert Scheidt in Star

Nel frattempo Robert Scheidt sarà tra i protagonisti delle Star Sailors League Finals, che si svolgeranno a Nassau, Bahamas, dal 28 novembre al 4 dicembre prossimi. Sulla Star, Scheidt ha vinto due delle sue cinque medaglie olimpiche, oltre ad aver conquistato ben tre Mondiali ed essere stato tra i leader della SSL sin dalla sua fondazione vincendo la prima edizione nel 2013 insieme a Bruno Prada. A Nassau, Scheidt regaterà con un altro prodiere, il brasiliano Henry Boening. “Negli ultimi tre anni ho navigato poco in Star ma abbiamo fatto una settimana di allenamento intenso a Rio per conoscerci e potremo fare bene a Nassau”, ha detto il campione brasiliano.

In regata a Nassau ci sarà un parterre eccezionale, che comprenderà anche i nostri Negri-Lambertenghi, l’altro campionissimo brasiliano Torben Grael con Guilherme de Almeida, gli specialisti George Szabo, Xavier Rohart, Augie Diaz e molti dei campioni olimpici di Rio, invitati dalla SSL per l’occasione.

La SSL Finals ha un montepremi di ben 200.000 dolalri, di cui 40.000 vanno all’equipaggio vincitore. “La SSL sta guadagnando ogni giorno sempre maggior riconoscimento internazionale. Il livello dei velisti conferma la sua evoluzione ed è molto importante per la SSL diventare sempre più un evento globale, in favore non solo della classe Star ma della vela stessa”, ha aggiunto Scheidt.

Qui la lista degli equipaggi confermati per le SSL Finals a Nassau, dove Fare Vela sarà prsente. Un vero parterre de roi…:

schermata-10-2457675-alle-14-47-30

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY