SHARE

Roma– Il miglior velista italiano del 2016 sarà deciso il prossimo 6 marzo a Villa Miani (Roma), spettacolare sede della XXIII edizione del Velista dell’Anno, il più ambito premio della vela italiana.

La manifestazione ideata e organizzata da Acciari Consulting celebra dal 1991 tutti i migliori protagonisti della stagione velica dell’anno precedente. L’evento vede protagonista per il secondo anno consecutivo la Federazione Italiana Vela in veste di partner istituzionale del premio.

i-magnifici-cinque_premio-velista-dellanno

Oltre al Velista dell’Anno, saranno assegnati i premi per la Barca dell’Anno, l’Armatore/Timoniere dell’Anno, e il Club dell’Anno, scelto tra quelli aderenti alla Lega Italiana Vela. A sua volta la Federazione Italiana Vela premierà gli atleti delle classi Olimpiche che hanno conseguito risultati di rilievo internazionale nel corso del 2016.

I nomi del candidati al premio Velista dell’Anno sono stati pubblicati oggi sul sito www.velistadellanno.it

I candidati per la categoria principale sono:  Mattia Camboni (autore di una’ottima prima Olimpiade a Rio negli RS:X), Matteo Iachino (primo italiano a vincere il circuito PWA Slalom di windsurf), Vittorio e Nico Malingri (autori del record del Mediterraneo in cat), Francesco Mongelli (vincitore della Rolex Sydney Hobart), Diego Negri (secondo al Mondiale Star e primo nella ranking SSL).

Il pronostico di questa testata è che alla fine potrebbe prevalere Francesco Mongelli, data la rilevanza mondiale di una vittoria overall alla Rolex Sydney-Hobart.

Per il premio Armatore/timoniere sono in lizza Stefano Chiarotti (Lunatika NTT Data), Vincenzo Onorato (Mascalzone Latino), e Alessandro Rombelli (Stig). Le tre imbarcazioni preselezionate per il premio Barca dell’Anno sono lo Swan 42 Be Wild, il Cookson 50 Cippa Lippa e il Grand Soleil 37 Sagola Biotrading. Sempre sul sito velistadellanno.it sarà possibile esprimere la preferenza per il Club dell’Anno.

Tutti i candidati potranno essere votati dal pubblico fino a tre giorni prima del 6 marzo. Il voto del pubblico offrirà alla Giuria una selezione dei nominativi tra i quali scegliere i vincitori finali per ogni categoria.

Alberto Acciari, ideatore del premio Velista dell’Anno, sottolinea la sua visione dell’evento: “Oltre a premiare come di consueto i campioni, anche questa edizione del Velista dell’Anno sarà un’ottima opportunità di incontro e  di confronto fra tutte le componenti del settore nella continua ricerca del suo miglioramento. E’ un compito importante che sottolinea il valore di questo nostro evento. La Federazione Italiana Vela, partner ufficiale del Premio, ha recepito il senso e gli obiettivi dell’evento e lo sostiene concretamente con la sua partecipazione”.

Francesco Ettorre, Presidente della FIV, ha dichiarato: “Per il secondo anno consecutivo la Federazione Italiana Vela ha il piacere di vivere il Velista dell’Anno nella veste di partner ufficiale dell’evento: si tratta di un premio ricco di storia e prestigio, che supportiamo con piacere e soddisfazione. Sono certo che anche quest’anno la vittoria premierà i migliori, come è avvenuto la scorsa stagione con le atlete olimpiche Giulia Conti e Francesca Clapcich, e che la serata sarà soprattutto un vero omaggio a tutta la vela italiana, come è nello spirito dello stesso Premio”.

Roberto Emanuele de Felice, Presidente della Lega Italiana Vela, è impaziente di conoscere il risultato delle votazioni: “La Lega Italiana Vela è orgogliosa di avere promosso e di supportare l’assegnazione del Premio “Club dell’Anno”, che riconosce il ruolo centrale dei Club velici nella promozione e nello sviluppo della vela italiana. La Federvela, la Legavela e la Acciari Consulting formano ormai un equipaggio vincente che rende onore ai Velisti e ai Club velici italiani, gratificandoli con un vero e proprio Oscar della Vela. Siamo tutti in ansiosa attesa del fatidico annuncio: The winner is …”.

Appuntamento quindi al 6 marzo prossimo alle 19.30 a Villa Miani (Roma) per la proclamazione dei vincitori.

Il Velista dell’Anno nasce nel 1991 da un’idea di Alberto Acciari, giornalista, professore di marketing all’Università di Roma Foro Italico e presidente di Acciari Consulting società specializzata in marketing e Comunicazione dello Sport. Il Velista dell’Anno è il più importante e ambito riconoscimento nel settore della vela. Tutti i più grandi nomi della vela italiana hanno ricevuto questo premio: da Francesco de Angelis a Giovanni Soldini, da Tommaso Chieffi a Vasco Vascotto, Vincenzo Onorato, Lorenzo Bressani, Andrea Mura, Gianfranco Pedote e Alessandra Sensini, detentrice di ben quattro titoli. Nelle altre categorie sono stati premiati negli anni personaggi quali Ernesto Bertarelli, Paul Cayard, Fabio Perini e Pasquale Landolfi. Già dalla sua seconda edizione è stata aggiunta una nuova sezione, quella delle Barche e più recentemente le categorie dell’Armatore/Timoniere e del Club dell’Anno, quest’ultima in collaborazione con la Lega Italiana Vela. Il Premio copre così tutta l’eccellenza della vela italiana, costituendo il vero punto di riferimento qualitativo della vela sportiva italiana.

www.velistadellanno.it

www.facebook.com/IlVelistadellAnno

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY