SHARE

Lorient, Francia- Quentin Vlamynck e il suo Team Arkena Lalou Multi saranno i protagonisti della prossima Mini Transat 650. Il rivoluzionario prototipo Mini concentra una serie di innovazioni mai viste sin’ora su un Mini, tanto da essere ormai considerato una “racing beast” in grado di cambiare la storia della classe d’iniziazione alla vela oceanica.

arkemamini6-50vol2_flou-light

Varato nel 2016 in seguito alla collaborazione tra Arkema chemical group e Lalou Multi ocean racing sports team, il proto sta ultimando la fase di preparazione con il suo skipper Quentin Vlamynck e si avvia all’esordio in regata, in occasione della Lorient Bretagne Sud Mini (8 aprile la partenza), per essere poi pronto per la Mini Transat 650 La Rochelle/Las Palmas de Gran Canaria/Martinica (1 ottobre).

Costruito con l’uso di Elium®, la prima resina liquida termoplastica che consente anche la lavorazione di parti in composito reciclabili, Team Arkena Lalou Multi propone prua rotonda, albero alare a due elementi, randa semirigida, canting keel, foil, strallo rtegolabile, bompresso retrattile. Un vero concentrato di innovazione dalle prestazioni potenzialmente entusiasmanti. Sarà vera gloria e riuscirà a vincere la sfida dell’affidabilità in oceano? Lo vedremo alla prossima Transat, ma è certo che chi non sperimenta…

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY