SHARE
Laser oggi a Palma

Genova– Si risolverà mai la questione Assolaser/ILCA? Nel Consiglio Federale tenutosi a Genova negli ultimi due giorni, la FIV, per voce del suo presidente Francesco Ettorre, ha apertamente detto di voler risolvere questa vicenda, che anche nel 2017 sta penalizzando i laseristi italiani, costretti a recarsi all’estero per partecipare a regate di qualificazione per gli eventi maggiori e di avere conseguentemente doppio tesseramento (Assolaser e AICL per le regate in Italia).

Laser oggi a Palma
Laser a Palma

Ettorre lo ha fatto con un aumento dei toni, facendo capire che da ILCA, ovvero l’Associazione Internazionale Laser, non ci sarebbero state le risposte per trovare un punto d’incontro positivo, dopo gli impegni presi al Meeting World Sailing di Barcellona. In questo la posizione di Assolaser appare duplice, da un lato si dice favorevole a un accordo, dall’altro preme per mantenere uno status quo che, negli anni, ha portato al suo disconoscimento da parte della FIV.

Fare Vela pubblica la corrispondenza tra la FIV e ILCA, con una lettera dai toni accesi in cui si rimprovera a ILCA di non prendere posizione sulla vicenda e di disconoscere il suo stesso Statuto, in cui si afferma nero su bianco che le associazioni nazionali devono comunque rispettare le leggi e le norme della federazione nazionale in cui operano.

Segue la risposta di ILCA, in cui il segretario esecutivo Eric Faust, si dice sorpreso del tono usato dalla FIV e chiede di conoscere i reali punti dello statuto Assolaser che dovrebbero essere corretti/modificati, affermando anche di non essere completamente informato sulla vicenda (!?).

Qui sotto clicca per il PDF della risposta di ILCA alla FIV:

scanlettere_fiv_laser_rispostailca-1

Pubblichiamo poi la lettera inviata da Ettorre al presidnete di World Sailing Kim Andersen, in cui si invita la federvela mondiale a prendere in esame la vicenda. Nella lettera si afferma anche che precedenti tentativi di comunicazione sulla questione con il CEO Andy Hunt, insediatosi nell’era Carlo Croce e rimasto nel suo ruolo anche in quella Andersen, erano stati rigettati.

Qui sotto clicca per leggere la lettera della FIV ad ILCA e quella di Ettorre a Kim Andersen:

scanlettere_fiv_laser-2

La sensazione è che questa sia una vicenda di non facile soluzione, per la posizione ambigua di Assolaser e una certa “ingenuità” FIV. Le prese di posizione nelle lettere che pubblichiamo, atti formali resi pubblici, testimonia che la volontà di risolvere la questione da parte FIV c’è. Il passo necessario è l’adeguamento dello Statuto Assolaser alle norme FIV/CONI. C’è la volontà di farlo?

2 COMMENTS

  1. Ciao Michele.
    Sarà contento il segretario generale ILCA Eric Faust di sapere che il suo numero di cellulare è stato pubblicato su internet…
    A parte questo, sento di dover dire la mia sulla questione.
    1) ” Meanwhile most of the Italian Laser sailors have created, in an autonomous and totally democratic way, without any intervention of the Federation, a new association requesting both our recognition and that of ILCA”.
    Non mi sembra sia andata proprio così…
    Lunedì mattina 3 aprile, a Lugano durante l’Europa Cup, Macrino ha tenuto una riunione con i timonieri presenti per riassumere la situazione dal suo punto di vista. Io ho chiesto se qualcuno voleva parlare a nome di AICL per sentire l’altra campana. Ha parlato un allenatore che ha detto di avere contribuito alla fondazione di AICL su richiesta della FIV per fare attività nazionale. E noi laseristi ci siamo trovati le due associazioni da un giorno all’altro, senza che nessuno ci abbia mai chiesto niente. Questi sono i fatti.
    2) “…and I will do everything in my powers to protect the Italian Laser athletes.”
    Non mi sembra che sia il primo pensiero di FIV e AICL…
    Il calendario Laser internazionale esce mi sembra al mese di dicembre. Quello FIV-AICL è uscito a febbraio.
    La seconda zonale ha avuto scarsa partecipazione perché molti erano a fare la concomitante Europa Cup in Slovenia. La terza zonale è stata rinviata una settimana prima della data perché concomitante con una regata di Italia Cup. la quinta zonale sarà concomitante con una regata Italia Cup Master. Mentre ti scrivo molti ragazzi del mio circolo sono a fare l’Europa Cup a Hyères avendo dovuto saltare l’Italia Cup di Formia, perché praticamente concomitante.
    Di questi casini che portano allo spopolamento delle regate di chi è la responsabilità? Non certo di Assolaser.
    Queste cose andavano dette.
    Ridateci il nostro giochino, che funzionava bene e rimane il più bello, semplice ed economico modo per fare le regate.
    Grazie.

    Saluti,
    Dado

    • Buongiorno Alessandro, il problema sarebbe risolto semplicemente se Assolaser si fosse dotata di uno Statuto adeguato alle norme richieste dal CONI. C’è la volontà di farlo? personalmente faccio parte di due associazioni di classe, dove regato: in entrambi i casi ci siamo dotati di uno Statuto regolare e depositato presso la FIV, con le previste norme di democraticità e nessuno ha fatto problemi. Basterebbe fare altrettanto e la questione si risolverebbe da sola. Un saluto

LEAVE A REPLY