SHARE
Soling sul Garda Trentino. Foto Giolai

Riva del Garda- Vela vintage ma di grande fascino. E’ quanto si è visto da giovedì a domenica a Riva del Garda con il Campionato Europeo Soling. L’ex classe olimpica si è presentata con 41 barche iscritte, in rappresentanza di 11 Nazioni, che si sono date battaglia nelle condizioni tipiche del luglio dell’Alto Benaco: Ora copiosa con intensità tra i 14 e i 23 nodi i primi due giorni, leggera sui 6-9 nodi sabato e media sugli 8-14 nodi domenica. Sono state disputate tutte e nove le prove previste, coordinate dal Comitato presieduto da Carlo Tosi con la buona organizzazione della Fraglia Vela Riva.

Soling sul Garda Trentino. Foto Giolai

La vittoria è andata agli ungheresi Litkey-Vezer-Wenhardt, già due volte campioni del mondo, con i parziali 7-1-2-3-2-12-4-8-2. Secondo posto per gli austriaci Felzmann-Felzmann-Schuh e terzo per gli ucraini Yuskho-Pichugin-Severianov. Seguono al quarto e quinto posto i veterani della classe Peter Hall (CAN) e George Wossala (HUN).

Il podio

Migliore equipaggio italiano quello dei fratelli Bruno, Pierfrancesco e Marco Maffezzoli (LNI Garda), 17esimi. Seguono: 20.Campagnoni-Arata-Finini; 25.Tognozzi-Haraldsen-Rieder; 27.Boracchi-Greco Manuli-Negri; 31.Armellini-Papini-Armellini; 35.De Amicis-De Amicis-Vanelli.

ERano sei gli equipaggi italiani all’Europeo Soling di Riva. Foto Giolai

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY