SHARE

Porto Cervo– Tornano i monoscafi in Coppa America. E saranno ad alte prestazioni, non è ben chiaro se con tecnologia foil o no. Lo ha anticipato ieri sera il patron di Prada e Luna Rossa Patrizio Bertelli, che si trovava a Porto Cervo in occasione della Maxi Rolex Cup per “fare campagna acquisti” insieme al fido Max Sirena.

America’s Cup Match – Patrizio Bertelli, Agostino Randazzo (Circolo della Vela Sicilia), Steve Mair (Commodore Royal New Zealand Yacht Squadron)
Luna Rossa Challenger of Record

La dichiarazione è stata fatta al giornalista Fabio Pozzo de La Stampa ed è stata confermata da fonti di Team New Zealand, il detentore dell’America’s Cup.
Bertelli ha anche chiarito come “il ritorno ai monoscafi, anche se di nuova generazione, fosse una delle condizioni per l’aiuto che Luna Rossa ha dato ai kiwi” nella scorsa campagna che ha portato alla vittoria di ETNZ alle Bermuda. Bertelli ha anche confermato che vi sarà un ritorno a una regola della nazionalità e che è sua intenzione di coinvolgere velisti italiani delle nuove generazioni.

Bertelli, che ricordiamo con Luna Rossa e il CV Sicilia è il challenger of record della prossima Coppa, ha ribadito poi che il Protocollo e i dettagli saranno resi noti entro la fine di settembre.

LA CONFERMA DA ETNZ
EMIRATES TEAM NEW ZEALAND CONFIRM HIGH PERFORMANCE MONOHULL FOR AC36

Emirates Team New Zealand can confirm Patrizio Bertelli’s suggestion today that the next America’s Cup will be sailed in high performance monohull yachts.

Currently there are a team of designers, lead by Emirates Team New Zealand Design Coordinator Dan Bernasconi working on various exciting monohull concepts which will eventually help shape the AC36 Class Rule.

Emirates Team New Zealand have been consulting with a number of potential challengers and there is an overall desire to have a spectacular monohull yacht that will be exciting to match race, but also one that the public and sailors can relate to as a sail boat that really challenges a full crew of professional yachtsman around the race track.

Further details of the Protocol for the 36th America’s Cup will be announced at the end of the month.

Una notizia attesa, che soddisferà molti appassionati della Coppa e che probabilmente deluderà alcuni protagonisti dell’ultima Coppa. Ma, come noto, alla fine il fascino della Coppa e la sua capacità d’attrazione avranno il sopravvento e c’è da immaginare un notevole interesse verso la Coppa numero 36 di Auckland, compresa la presenza di un altro team italiano.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY