SHARE
Laser a Barcellona. Foto Carrau

Aggiornamento– Clamorosa decisione degli organizzatori dell’Europeo Laser, che doveva iniziare oggi a Barcellona. La Federació Catalana de Vela ha deciso unirsi allo sciopero generale convocato oggi da alcune sigle sindacali e che sta bloccando la Catalogna in protesta alle violeze della Policia Nacional e della Guardia Civil durante le operazioni di voto contestate nella giornata di domenica primo ottobre. Regate annullate, quindi, con la flotta di oltre trecento laseristi bloccata a terra nelle istallazioni della stessa FCV. Un fatto senza precedenti nella storia recente della vela, ma che testimonia anche il clima acceso che si sta vivendo in Catalogna, con il Governo di Madrid e la Generalitat per ora in una posizione di muro contro muro.

La FCV ha emesso un comunicato su Facebook di questo tono: “Comunichiamo che la FCV si unisce alla chiusura generale, convocata per oggi, in protesta alla violenza esercitata dalle forze di sicurezza dello Stato il primo di ottobre”. Non solo, una posizione ben piu’ dura e’ stata espressa da Jofre Rabadá, PRO del Campionato Europeo Laser, che ha deciso di sua iniziativa di sospendere la giornata iniziale lasciando i trecento regatanti letteralmente a bocca aperta. Non sono mancate le proteste sulle reti sociali.

Rabadá ha poi emesso questo comunicato in cui si legge che “L’organizzazione e il team direttivo della regata appoggiano totalmente lo sciopero generale in protesta della bruta violenza della polizia contro i cittadini pacifici”, e ancora “Anche noi, come cittadini di questo Paese, stiamo soffrendo questa repressione. E anche noi denunciamo l’assedio alla liberta’ fondamentale di espressione, dimostrazione e organizzazione politica che abbiamo sofferto nelle ultime settimane. Per tutte queste ragioni non navigheremo oggi. Domani cominceremo con l’orario normale ma faremo di tutto per recuperare le prove perse oggi”.

van del Ploeg. Foto ABC

Alcuni regatanti catalani si sono uniti alla protesta. Tra questi anche Jose’ Maria van der Ploeg, oro olimpico in Finn a Barcelona 1992 e che proprio della classe Finn spagnola e’ uno dei responsabili, che sul suo Facebook ha pubblicato un duro attacco al Presidente del Governo Mariano Rajoy in cui van der Ploeg afferma di auspicare le dimissioni dello stesso Rajoy e la formazione di un governo democratico che negozi un patto.

Barcellona– La turbulenta ma molto europea Catalogna di questi giorni ospita l’Europeo dei Laser. Da oggi fino a domenica 8 ottobre regateranno oltre 300 velisti provenienti da 58 Paesi, divisi nelle classi Laser Standard, Radial femminile e Radial maschile. La cerimonia d’inaugurazione di ieri è stata tenuta in forma ridotta in segno di rispetto per i fatti del 1 ottobre in Catalogna.

Laser a Barcellona. Foto Carrau

La regata giunge a sole due settimane dal Campionato del Mondo Laser Standard a Spalato, in Croazia, vinto dal cipriota Pavlos Kontides e dove Francesco Marrai ha concluso al nono posto.

Francesco Marrai a Barcellona

Molto numerosi gli atleti italiani, sia negli uomini sia tra le donne. Silvia Zennaro (SV Guardia di Finanza), Carolina Albano (CV Muggia), Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza), Valentina Balbi (Yacht Club Italiano), Martha Caterina Faraguna (YC Adriaco), Claretta Tempesti (CN Livorno), Francesca Frazza (FV Peschiera) per le ragazze del Laser Radial; Giovanni Coccoluto (SV Guardia di Finanza), Marco Gallo (SV Guardia di Finanza), Zeno Gregorin (SV Cosulich), Francesco Marrai (SV Guardia di Finanza), Nicolò Villa (FV Malcesine), Gianmarco Planchesteiner (Circolo Surf Torbole), Claudio Natale (CV Portocivitanova), Sean Albert Cuomo (CV Crotone), Giovanni Saccomanni (CNV Argentario), Pietro Ranotto (Yacht Club Italiano), Alessio Collami (Yacht Club Italiano), Gabriele Besozzi (CV Canottieri Intra) per i ragazzi dello Standard.

Per la FIV ad accompagnare gli atleti saranno i tecnici federali Alp Alpagut per gli uomini ed Egon Vigna per le donne.

www.europeanslaser2017.com

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY