SHARE
La celeberrima Sala dei Modelli del NYYC. Warren and Wetmore's 1901 New York Yacht Club

Aggiornamento- Confermata la sfida del New York Yacht Club che sara’ rappresentato dalla famiglia DeVos, da Haup Fauth con Terry Hutchinson come CEO e skipper, anche se “e’ ancora presto per dire chi sara’ il timoniere”. HU chinson e’ anche l’uomo chiave del programma racing di Quantum, che certo sara’ coinvolto nella sfida del NYYC, che torna alla Coppa America 14 anni dopo la sua ultima presenza.

POsitivi i commenti da parte del defender, con Grant Dalton che ha dichiarato che “avere di nuovo il piu’ famoso yacht club al mondo e’ un segno della dimensione che sta acquisendo la nuova COppa”.

la sfida del NYYC ha anticipato di tre mesi i tempi, visto che le sfide sono possibili ufficialmente dal primo gennaio 2018, per buttarsi avanti nella selezione del team, che dovra’ tener conto della nuova gola della nazionalita’, con tre velisti cittadini Del Pease engli altri residenti per almeno 380 giorni nel Paese della sfida, in questo caso goi USA.

NON c’e’ dubbio ce l’arrivo del NYYC sara’ un ulteriore traino per il rilancio e il successo della prossima America’s Cup.

New York, USA- Il New York Yacht Club anticipa i tempi ed e’ ormai pronto ad annunciare un suo interesse a una sfida alla 36th America’s Cup. Lo conferma il sempre ben informato Tom Ehman sul suo blog Sailing Illustrated, in cui si precisa che il NYYC terra’ una una press conference in rete alle 12 ora costa Est (le 18 CET) di oggi 5 ottobre in cui si annuncera’ l’intenzione di lanciare una sfida al defender ETNZ per la Coppa numero 36 ad Auckland.

La celeberrima Sala dei Modelli del NYYC. Warren and Wetmore’s 1901 New York Yacht Club

Come noto il NYYC ha detenuto la Coppa sin dalla sua prima conquista nel 1851 fino al 1983, quando Dennis Conner la perse contro Australia II. Domani maggiori dettagli sulla sfida del NYYC.

La sfida farebbe capo alla famiglia Devos, ad Hap Fauth del Maxi 72 Bellamente, con Terry Hucthinson come figura chiave nel ruolo di skipper. Un’ulteriore prova di quanto la scelta del monoscafo ad alte prestazioni sia stata gradita da molti ambienti velici, con la reale possibilita’ di avere almeno 9/10 sfide valide per la prossima Coppa. Come noto, anche Ernesto Bertarelli sta valutando un eventuale ritorno del suo Alinghi, non appena saranno rese note (30 novembre 2017) le specifiche del nuovo AC75. Da recenti dichiarazioni sembra sempre piu’ probabile che non vi sara’ tecnologia foiling, ma che si puntera’ tutto sulla potenza e sul dislocamento leggero.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here