SHARE
Ambrogio Beccaria. Foto Breschi

Las Palmas de Gran Canaria– Si muove qualcosa finalmente alla Mini Transat. Nel senso che le medie sono passate oggi dai 2 nodi di ieri ai 3/5 di oggi con la flotta dei migliori che può finalmente fissare un’ETA a Las Palmas per la tarda giornata di mercoledì 11 ottobre.

Ambrogio Beccaria. Foto Breschi

Per i Proto Ian Lipinski, che era rimasto invischiato nella bonaccia molto a est, sembra ormai costretto a lasciare la tappa a Arthur Leger su Antal XPO, che alle 18UTC di oggi era a 70 miglia dall’arrivo, con 22,3 miglia di vantaggio su Lipinski, che però potrebbe recuperare in extremis approfittando del nuovo flusso da NE previsto per la mattinata di domani.

Andrea Fornaro si sta difendendo bene e, dopo aver toccato anche la sesta posizione nella mattinata di oggi, alle 20CET era sempre in nona posizione a 73 miglia dal primo e a 143 da Las Palmas. Per lui la velocità in serata era sui 5 nodi, migliore di quella delle barche vicine.

Andrea Fornaro poco prima della partenza da La Rochelle

Tra i Serie l’incertezza è massima, con diverse barche che hanno la chance di vittoria. In mattinata erano in sette nell’arco di 6 miglia, con Ambrogio Beccaria vicinissomo alla testa. Alle 20CET Alla Grande Ambecco era quinto a 22 miglia dal leader Valentin Gautier e a 130 miglia dall’arrivo. Da segnalare che Beccaria si trova al decimo posto assoluto considerando anche i Proto, risultato tecnico di gran valore. Bene anche Andrea Pendibene su Pegaso Marina Militare è risalito fino al 16esimo posto a 47 miglia dal primo. 47.Emanuele Grassi su Penelope a 180 miglia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here