SHARE

Gamagori, Giappone- Inizia domani a Gamagori, in Giappone, la tappa della World Cup (valida per il 2018) delle classi olimpiche. Risultano iscritti 251 velisti da 38 Nazioni, un numero non certo alto. Le regate costituiscono una tappa di avvicinamento in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, anche se l’appuntamento principale del 2018 sarà quello di Aarhus, in Danimarca, con i Mondiali unificati delle classi olimpiche, validi come qualificazione olimpica per Nazioni. Con la riduzione del numero totale di posti disponibili, in molte classi si attende una strenua battaglia per la qualificazione.

Santander, Spain, will host the Final of Sailing’s 2017 World Cup Series from 4-11 June 2017. More than 250 sailors from 43 nations will race across the ten Olympic events as well as Open Kiteboarding. ©Pedro Martinez / Sailing Energy / World Sailing

A Gamagori sono in regata diversi atleti italiani. Per i Laser (50 timonieri) sono in regata Francesco Marrai, reduce dall’argento all’Europeo, Nicolò Villa e Marco Benini. Nei 35 Laser Radial regatano Joyce Floridia e Valentina Balbi. Tra i 20 49er ci sono Plazzi-Tesei e Crivelli Visconti-Togni. Negli FX non ci sono italiane tra i nove equipaggi iscritti. Nei 470 uomini (24) Ferrari-Calabrò sono attesi alla conferma dopo la buona stagione 2017. In regata anche Capurro-Puppo. Nel 470 donne (14) regatano Di Salle-Dubbini e Paternoster-Caruso. I tecnici FIV presenti a Gamagori sono Luca De Pedrini per i 49er e Egon Vigna per le ragazze del Laser Radial.

Non ci sono italiani nelle tavole RS:X donne e uomini. Non saranno in regata, per mancanza di iscritti, le classi Nacra 17 e Finn.

Le Medal Race di sabato 21 e domenica 22 ottobre saranno trasmesse in diretta live streaming.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here