SHARE
Alicante stopover. Leg 01 start. Photo by Ainhoa Sanchez/Volvo Ocean Race. 22 October, 2017.

Alicante, Spagna- La Volvo Ocean Race 2017/18 ha finalmente preso il largo oggi da Alicante in condizioni spettacolari davanti a un foltissimo pubblico. I sette team partecipanti hanno disputato un percorso sulle boe di otto miglia, ricco di colpi di scena e ingaggi tirati, prima di dirigere verso lo Stretto di Gibilterra, per poi puntare sull’Isola di Porto Santo e diirigere poi su Lisbona dopo 1450 miglia di regata.

Alicante stopover. Leg 01 start. Photo by Ainhoa Sanchez/Volvo Ocean Race. 22 October, 2017.

Alle 22:30 CET la flotta era ancora raggruppata e dopo un veloice pomeriggio navigava al lasco con venti leggeri al traverso del Cabo de Gata con rotta verso la costa africana. In testa Mapfre, con circa 200 metri di vantaggio su Vestas 11hour racing e la coppia Akzonobel e Dongfeng a mezzo miglio. Chiude il gruppo Team Brunel a 1,8 miglia.

La mattinata si era aperta con decine di migliaia di spettatori venuti ad affollare il Race Village, ad asssitere alla parata degli equipaggi e alla cerimonia di uscita dal porto. Una bella brezza da est intorno ai 15/20 nodi di intensità, che si è poi andata intensificando, e centinaia di barche hanno invece goduto dello spettacolo alla partenza in mare, con diversi colpi di scena e di cambi al vertice.

In particolare sono stati momenti intensi quelli che hanno coinvolto le tre barche che guidavano la flotta al passaggio dell’ultima boa di percorso: gli spagnoli di MAPFRE, gli olandesi di team Brunel -con i nostri Alberto Bolzan e Maciel Cicchetti- e i franco/cinesi di Dongfeng Race Team coinvolti in un ingaggio “caldo” con una strambata obbligata e una chiamata di penalità da parte degli umpire in mare per gli olandesi e gli iberici, che avevano condotto la flotta fino a quel momento, che sono quindi rimasti in coda al gruppo.

Il replay della partenza:

Di conseguenza, la prima barca a lasciare la baia, al termine di un percorso costiero di circa otto miglia di lunghezza è stata Dongfeng Race Team guidata dallo skipper francese Charles Caudrelier, che ospitava a bordo Franck Cammas, vincitore della regata nel 2011-12.

Alicante stopover. Leg 01 start. Photo by Ainhoa Sanchez/Volvo Ocean Race. 22 October, 2017.

Seconda barca a lasciare la baia di Alicante, Turn the Tide on Plastic della skipper Dee Caffari, su cui corre anche la triestina Francesca Clapcich, che ha approfitttato della penalità inflitta agli avversari ma ha anche preso sagge decisioni tattiche per recuperare terreno. Insieme a Sun Hung Kai/Scallywag, Vestas 11th Hour Racing la barca della britannica è stata anche protagonsita di alcuni passaggi mozzafiato, a pochi metri dalle barche spettatori.

Prima della partenza, solo pochi istanti prima che le barche lasciassero il porto, AkzoNobel ha fornito e confermato la lista equipaggio finale, con l’olandese Simeon Tinepont tornato nel ruolo di skipper.

Il team ha passato giornate piuttosto intense da quando lo skipper Simeon Tienpont ha abbandonato la guida della squadra per essere rimpiazzato dal watch captain Brad Jackson lo scorso weekend. Venerdì sera, Tienpont ha vinto una causa che gli ha permesso di tornare, a poche ore dalla partenza e con un equipaggio rimaneggiato.

In una dichiarazione rilasciata dal team, Tienpont ha commentato: “Personalmente, sono sollevato di essere di nuovo a bordo con il mio gruppo e di iniziare questa Volvo Ocean Race.” Ringraziando Jackson e il team Sun Hung Kai Scallywag per avergli concesso di avere a bordo Antonio Fontes per la prima tappa.

Per seguire quanto avviene in mare si possono utilizzare gli strumenti della cartografia e delle posizioni, aggiornate ogni sei ore, sul sito ufficiale della regata www.volvooceanrace.com dove si trovano anche contributi video e fotografici provenienti direttamente da bordo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here