SHARE
Rambler 88 all'arrivo a Marsamxett. Foto Arrigo/Rolex

Malta– Rambler ha vinto in tempo reale la Rolex Middle Sea Race 2017 tagliando la linea d’arrivo a Marsamxett Harbour alle 21:48 CET impiegando 2 giorni 9 ore 48 minuti e 9 secondi sulle 606 miglia di regata. Dopo aver lasciato Favignana a sinistra, il maxi di George David con Brad Butterworth skipper e Silvio Arrivabene navigatore ha compiuto una rapidissima cavalcata nel Canale di Sicilia raggiungendo prima Pantelleria e poi Lampedusa e Malta a medie sui 20 nodi.

Rambler 88 all’arrivo a Marsamxett. Foto Arrigo/Rolex

Il numero dei ritirati, intanto, è arrivato a quota 44, ed è destinato ad aumentare ancora nel corso della nottata.

Rambler 88 a Favignana. Foto Arrigo/Rolex

Aggiornamento– Sono salite a 34 le barche ufficialmente ritirate dalla Rolex Middle Sea Race. Da segnalare che alle 16 CET il Mylius italiano Frà Diavolo era diretto verso il porto di Trapani. Rambler 88 intanto continua la sua cavalcata nel Canale di Sicilia e alle 16:15 CET era ormai prossimo a doppiare Lampedusa dopo aver strambato nei pressi dell’isolotto di Lampione. Rambler, alle attuali medie, è atteso intorno a mezzanotte a Malta.
Gabriele Bruni, skipper di Endlessgame, ha segnalato che il ritiro a Palermo è stato dovuto a problemi al motore che muove la canting Keel.

Leopard nella burrasca. Foto Arrigo/Rolex
Caro doppia Levanzo con 35 nodi di vento e onda sui 4 metri. Foto Arrigo

La lista ufficiale delle barche ritirate alle 16 CET:

Favignana– Come previsto la burrasca da Maestrale che ha investito la Rolex Middle Sea Race nelle ultime 12 ore ha decimato la flotta. Ultimi ritiri sono stati Momo (GER), Freccia Rossa (ITA), Macropus (SLO), Prague Weekends (CZE), Aegir (FIN), Amapola (ITA), Ton Ton Malta Charters (MLT), Jolou (RUS), Jivaro (FRA), Varuna (GER), Munjek (CRO), a cui si è aggiunto nelle ultime ore anche il Cookson 50 italiano Endlessgame, che sta facendo rotta su Palermo.

Rambler 88 a Favignana. Foto Arrigo/Rolex

Al di là delle 28 barche ufficialmente ritirate sulle 104 partite, sono molte di più quelle che hanno interrotto la modalità regata e stanno dirigendo verso i porti della Sicilia settentrionale. Il Royal Malta Yacht Club ha comunque riferito che non si sono registrati danni alle persone.

Rambler 88 al passaggio da Favignana con due mani di terzaroli alla randa

Rambler, dopo aver doppiato Favignana, ha iniziato la corsa a più di 22 nodi di media al lasco nel Canale di Sicilia e alle 11:40 di oggi ha doppiato Pantelleria, con circa 35 miglia di vantaggio sul Maxi Leopard. Terzo a 50 miglia è Hugo Boss, l’Imoca 60 foil di Alex Thomson, anche lui velocissimo al lasco dopo aver lasciato Favignana a dritta. Al passaggio di Favignana Hugo Boss precedeva in tempo compensato Rambler 88 e Leopard. Al rilevamento di Stromboli in testa nella overall IRC era lo Swan 53 sudafricano Music.

I video di Rambler mentre doppia Favignana

Da segnalare la buona prova del Cookson 50 Kuka 3 di Franco Niggeler con Mitch Booth skipper e Andrea Caracci navigatore, sesta in reale dopo aver appena doppiato San Vito lo Capo, e del Mylius 18e35 Frà Diavolo di Vincenzo Addessi, seconda miglior barca italiana al momento (decima in reale), che si trovava alle 11:40 a nord di Terrasini all’ingresso del Golfo di Castellammare.

La burrasca da Nord Ovest, con venti fino a 33 nodi e onda fino a quattro metri, proseguirà per tutta la giornata di oggi, con leggera attenuazione nella serata e una rotazione a NNW. Le condizioni resteranno comunque durissime fino a martedì. Molte barche delle classi più piccole hanno preferito mantenersi al sicuro nello Stretto di Messina o riparando a Reggio Calabria o nei ridossi delle Eolie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here