SHARE

Gamagori, Giappone- Si è concluso ieri a Gamagori il primo evento delle World Cup Series 2018. Condizioni molto difficili tutta settimana, con vento prima leggero e poi più sostenuto, ma caratterizzato sempre da grandi salti.

Francesco Marrai a Gamagori. Foto Renedo

A causa dell’arrivo di un tifone, oggi è stata annullata la Medal Race del 470 Maschile in programma come ultima regata, perché il vento stava velocemente superando i 30 nodi. Confermate così le posizioni della vigilia: vincono gli australiani Mathew Belcher/William Ryan, seguiti da due equipaggi giapponesi Tetsuya Isozaki/Akira Takayanagi e RyoImamura/Jumpei Hokazono. Giacomo Ferrari e Giulio Calabrò (Marina Militare) sono settimi e Matteo Capurro con Matteo Puppo (YC Italiano) sono decimi.

Nel 470 donne oro confermato per le polacche Agnieszka Skrzypulec/Irmina Gliszczynska che vincono anche la Medal Race, argento per le giapponesi Ai Kondo Yoshida/Miho Yoshioka e bronzo per le francesi Cassandre Blandin/Aloise Retornaz. Ilaria Paternoster e Bianca Caruso (YC Italiano) con un quarto nell’ultima prova a punteggio doppio recuperano diverse posizioni e sono quinte superando anche le connazionali Benedetta di Salle e Alessandra Dubbini (YC Italiano) che con il settimo posto finale scivolano dalla quinta alla settima posizione overall.

Francesco Marrai conferma la decima posizione, avendo chiuso con un decimo posto anche la Medal Race di oggi, disputata con vento più leggero rispetto alle ragazze del 470, ma comunque sempre molto ballerino. Nei Laser l’oro va al neozelandese Sam Meech, l’argento al cipriota Pavlos Kontides, che chiude un anno che lo ha visto vincere il Mondiale, e il bronzo all’australiano Tom Burton, che ha vinto la Medal Race. Gli altri italiani sono Nicolò Villa (CV Tivano) 34esimo e Marco Benini (CC Aniene) 36esimo.

Non c’erano equipaggi italiani nei Laser Radial in gara, la loro regata è stata la prima della giornata con vento quindi meno sostenuto, sotto i dieci nodi. Vince la danese Anne-Marie Rindom, seguita dalla belga Emma Plasschaert e dalla svedese JosefinOlsson. Joyce Floridia (SV Guardia di Finanza) conferma il 17esimo posto e Valentina Balbi (YC Italiano) chiude in 27esima posizione.

Nelle Medal Race disputate sabato:
Nell’RS:X Men vince il polacco Pawel Tarnowski, seguito da Mengfan Gao (CHN) e da Mateo Sanz Lanz (SUI); nell’RS:X Women un podio tutto asiatico: oro a Hei Man H V Chan (HKG), argento a Fujiko Onishi (JPN) e bronzo a Xianting Huang (CHN). Nei 49er FX vincono le argentine Travascio/Branz seguite dalle austriache Frank/Abicht e dalle giapponesi Harada/Nagamatsu; nei 49er i britannici la fanno da padrone conquistano oro e argento con Fletcher-Scott/Bithell e Peters/Sterrit, il terzo posto del podio è occupato dai polacchi Przybytek/Kolodzinski. Gli italiani in questa classe hanno concluso la trasferta giapponese ieri trovandosi oltre il decimo posto in classifica: Jacopo Plazzi Marzotto con Andrea Tesei (CC Aniene/YC Adriaco) sono tredicesimi e Uberto Crivelli Visconti con Gianmarco Togni (CC Aniene/Marina Militare) diciannovesimi.

Il prossimo appuntamento con le World Cup Series sarà a Miami dal 21 gennaio prossimo e a seguire Hyeres dal 22 aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here