SHARE

Saint Lucia- ARC calma e lenta quest’anno per i 186 yacht che hanno preso il via lo scorso 19 novembre da Las Palmas de Gran Canaria. Dopo undici giorni di Atlantico, l’assenza di racer puri in questa edizione e la complessa situazione meteo fanno sì che il grosso della flotta sia ancora poco a ponente di Capo Verde. La buona notizia è che finalmente la maggior parte della flotta ha agganciato gli Alisei, assai instabili nella prima settimana, entrando così nell’autostrada liquida verso i Caraibi.

La partenza della classe Cruising da Las Palmas

“Giornata di navigazione intensa, con vento da Nord – Nordest dai 15 ai 21 nodi”, racconta Arnaldo Aleotti, uno dei due armatori ferraresi del Sun Odissey 49 Queen Bee che abbiamo conosciuto a Las Palmas, “stiamo andando al lasco con una buona velocità. La vita a bordo procede tranquilla e con i soliti ritmi lenti. Nulla da segnalare a parte una splendida luna che rende l’oceano argentato”.

In reale il leader della flotta è il catamarano francese TS42 Guyader Gastronomie, che questa mattina si trovava a 797 miglia dall’arrivo di Rodney Bay, a Saint Lucia con arrivo previsto nella serata del 4 dicembre. Tra i monoscafi al comando troviamo lo Swan 66 norvegese Enigma VIII a 857 miglia dall’arrivo con un’ETA a Saint Lucia per il 5 dicembre.

In classe Racing al momento in handicap conduce il Pogo 40 svedese Talanta.

Terzo tra i monoscafi è Southern Star, il Nauta 78 italiano di Andrea Calabria con Andrea Caracci come navigatore, charterizzato da un equipaggio russo. Per loro ancora 1.085 miglia di oceano.

Le posizioni alle 12:30 di oggi

Le altre barche italiane sono così piazzate (alle 12:30 di oggi):

24.A Noi, Grand Soleil 50, Candiotti, a 1.360 miglia dall’arrivo

49.Dew, Baltic 51, Binelli con a bordo anche il “Nano” Nico Malingri, a 1.484 miglia

88.Duale, HR42F, Rudi, a 1.579 miglia

110.Queen Bee, Sud Odissey 49, Aleotti/Guidorzi, a 1.651 miglia

146.Kalù III, Sun Odissey 49, Bajo, a 1.781 miglia

166.Garbin 2, Sun Odissey 36, Bassi, a 1.949 miglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here