SHARE

Cape Town, Sud Africa- Francesca Clapcich racconta la sua avventura oceanica a bordo di Turn the Tide on Plastic dopo le prime due tappe della Volvo Ocean Race.

La velista triestina racconta la vita estrema a bordo di un VO65 e le sue speranze per la regata, che per lei segna l’esordio assoluto in oceano.

La terza tappa, la Cape Town-Melbourne di 6.500 miglia con la discesa nel Southern Ocean dell’Indiano, scatta domenica 10 dicembre.

 

Regola 69 contro Scallywag?

Da segnalare che una protesta da Regola 69 (grossa condotta antisportiva) sarebbe stata inflitta dal Comitato di Regata allo skipper David Witt, al mediaman e a due velisti di Team Scallywag per la pubblicazione di un video dai contenuti giudicati contrari alla dignità femminile girato durante la Leg 2 a bordo di Scallywag, postato e poi ritirato dal web. La discussione della Protesta è prevista giovedì a Cape Town.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here