SHARE

Ouessant, Francia- Banque Populaire V ha demolito il record del Trofeo Jules Verne tagliando la linea d’arrivo del giro del mondo all’isola bretone di Ouessant alle 23:14:35 di questa sera. Lo skipper Loick Peyron e il suo equipaggio hanno quindi concluso il giro del mondo senza scalo in 45g 13h 42m 53s, tempo che migliora di 2 giorni, 18 ore, 1 minuto e 58 secondi il precedente primato di Groupama 3 con Franck Cammas del 2010. Dopo aver tagliato la linea d’arrivo, Banque Populaire V si è diretto a Brest.

L'equipaggio di Banque Populaire V festeggia il record. Foto BP
Loick Peyron durante l'intervista in streaming da bordo di Banque Populaire V subito dopo l'arrivo

 

Un risultato eccezionale che l’istrionico Peyron ha commentato in diretta subito dopo l’arrivo condividendo il successo con il suo equipaggio. Banque Populaire, trimarano di 40 metri capace di navigare a medie di più di 30 nodi per giorni e giorni, è arrivato ad avere fino a duemila miglia di vantaggio nel Sud Indiano per poi perdere qualcosa nella discesa verso Capo Horn, dove il suo vantaggio si era ridotto a poco più di 500 miglia, e recuperare infine alla grande nella risalita dell’Atlantico. Prima dell’Horn il navigatore Juan Vila ha portato BP fino a 61° Sud  e nell’approccio a Ouessant è salito fino a lambire le coste dell’Irlanda coprendo molte più miglia del giro di Groupama a una velocità media decisamente maggiore: 29.002 miglia totali a una velocità media di 26,51 nodi, circa 7.500 miglia percorse in più rispetto alla rotta teorica. All’arrivo sono 1.646 le miglia di vantaggio sull’analogo passaggio di Franck Cammas.

La rotta seguita da Banque Populaire V (in rosso) rispetto a quella del 2010 seguita da Groupama 3. Si nota come BP sia sceso molto prima di Capo Horn e stranamente abbia avuto proprio nel Sud Pacifico i giorni pià difficili. Molto veloci, invece, la discesa e la risalita dell'Atlantico

Ricordiamo che non più di un anno fa Loick Peyron aveva vinto un altro giro del mondo come co-equipier di Jean Pierre Dick alla Barcelona World Race. Peyron torna ora a dedicarsi al progetto dell’America’s Cup con Team Energy, che potrebbe trovare nuovo impulso da questo risultato del suo skipper.

Il video dell’arrivo:

 

CRONOLOGIA DEI RECORD AL TROFEO JULES VERNE

1993 79d 06h 15’ 56’’ Skipper: Bruno Peyron
Commodore Explorer, catamarano 26 m
Velocità media sull’ortodromica (21.760 miglia): 11,35 nodi

1994 74d 22h 17’ 22’’ Skipper: Peter Blake, Robin Knox-Johnston
Enza, catamarano 25,90 m
Velocità media sull’ortodromica: 12 nodi

1997 71d 14h 18’ 08’’ Skipper: Olivier de Kersauson
Geronimo, trimarano 27,40 m
Velocità media sull’ortodromica: 12,66 nodi

2002 64d 08h 37’ 24’’ Skipper: Bruno Peyron
Orange, catamarano 33,50 m
Velocità media sull’ortodromica : 13,98 nodi

2004 63d 13h 59’ 46’’ Skipper: Olivier de Kersauson
Geronimo, trimarano 34 m
Velocità media sull’ortodromica: 15,52 nodi

2005 50d 16h 20’ 04’’ Skipper: Bruno Peyron
Orange 2, catamarano 37 m
Velocità media sull’ortodromica: 17,89 nodi

2010 48d 7h 44’ 52’’ Skipper: Franck Cammas
Groupama 3, trimarano 31,50 m
Velocità media sull’ortodromica: 18,76 nodi

2012 45d 13h 42’ 53’’ Skipper: Loick Peyron
Banque Populaire V, trimarano 40,o0 m

www.voile.banquepopulaire.fr

 

1 COMMENT

  1. Un vecchio marinaio resta esterrefatto di fronte all’impresa di Loick Peyron e del suo equipaggio, le velocità e i percorsi giornalieri sono più che triplicati dai tempi non così lontani, quando le barche erano tutte monoscafi dislocanti, limitati dalla nota velocità massima teorica funzione della lunghezza al galleggiamento! Banque Populaire ha dimostrato che un grande trimarano ben progettato, ben costruito e ben condotto è oggi l’imbarcazione più veloce e marina dei nostri tempi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here