SHARE

Roma- L’Offshore Racing Congress, per facilitare la comprensione dei servizi dell’area ORC Sailors Service, ha predisposto la traduzione dei servizi e delle funzioni in italiano, tedesco, spagnolo, croato, greco per rispondere alle esigenze di un mercato sempre più ampio. Altre lingue saranno presto introdotte per rispondere alle nuove aree d’interesse del sistema: francese, portoghese e giapponese.

Nell’area Sailors Service inoltre sono disponibili  gratuitamente, per tutti gli utenti registrati, circa 20.000 certificati ORC Club e ORC International emessi dal 2009 in oltre 40 Paesi.

L’International Technical Committee ha anche ultimato i beta test e quindi ora  è possibile fare prove e copie dei certificati attraverso il Sailors Services, utilizzando i nuovi parametri VPP ORC 2012.

“Siamo davvero contenti di essere arrivati ad offrire questi servizi alla comunità delle vela d’altura” ha commentato Bruno Finzi Chairman dell’ORC. “Sono elementi che testimoniano il nostro obiettivo di offrire il miglior sistema di classificazione, in tutto il mondo,  nel modo più chiaro e trasparente possibile a tutti gli utenti “.

Dalla sua creazione, circa un anno fa, Sailors Service è stato utilizzato da circa 1.200 utenti in 15 Paesi per copie ed emissioni di certificati,  ma anche per eseguire i certificati di prova utilizzando dati  su oltre 55.000 certificati emessi negli ultimi 20 anni sulle  barche  IMS, ORC Club e/o ORC International.

Bastano 10€ e ogni utente  registrato può eseguire  un certificato di prova sulla sua  barca, o qualsiasi altra, prendendo in esame il parametro modificabile di interesse, come la dimensione di  una vela, la configrazione del  rig  o  il peso dell’ equipaggio.  Gli effetti sul rating per  modifiche dello scafo o delle  appendici non possono essere esaminati,  così come i file offset non possono essere modificati e rimangono protetti nel database ORC. Per questi cambiamenti l’utente deve contattare il  progettista o l ‘UVAI.

I certificati di prova non sono destinati a sostituire i certificati ufficiali validi per le competizioni, questi devono comunque essere rilasciati dalle autorità  ufficiali  di stazza ORC.

Per Nicola Sironi, Chief Measurer ORC “Questo è un servizio eccezionale, non solo per gli armatori che stanno valutando semplici modifiche su vele,  armo o equipaggio, ma anche per gli utenti più consapevoli,  come gli stazzatori che possono verificare i risultati dei loro rilevamenti e i progettisti che possono  esaminare rapidamente e direttamente online l’effetto di eventuali modifiche sul certificato di una barca”

Per maggiori informazioni: www.orc.org/sailorservices

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here