SHARE

Palermo- (FMacaluso) Seconda giornata della Coppa d’Inverno North Sails organizzata per i minialtura dal CUS Palermo. Salvo D’Amico e il catanese Cesare Dell’Aria dimostrano di essere i più forti. In una giornata finalmente primaverile il Comitato piazza il campo appena la brezza si distende. La partenza è serrata e la flotta esce compatta dalla linea di partenza. Alberto Wolleb su Brera Hotels, specialista di refoli, sceglie di andare a sinistra, il resto della flotta va a destra. Errore gravissimo, passerà la boa di bolina per terzultimo. La flotta  non si sgrana, chi fa il minimo errore perde fatalmente tre-quattro posizioni  per poi riprenderli su una mancanza altrui. Alla boa di bolina si crea un piccolo break  tra i catanesi di Jhaplin e lo squadrone della North condotto da Salvo D’Amico che può contare nella regolazione delle vele di prua su Filippo La Mantia, appena rientrato dalla tappa mondiale di Lanzarote sugli RC 44.  I palermitani toccano la boa e sono costretti a penalizzarsi. La manovra, nonostante avessero issato già lo spinnaker, è rapidissima ma la manciata di secondi persa apre la strada della vittoria all’equipaggio catanese di Cesare Dell’Aria. Alle loro spalle in 30 secondi tagliano il traguardo Fabio Tulone su Reginetta, Maurizio D’Amico al timone di Menef8 e il trapanese Luigi Ciaravino su Grande Evento. Quindi Wolleb che riesce a riportarsi alle spalle dei battistrada con una bella rimonta.

Minialtura a Palermo. Foto Nuccio

La brezza tiene e si riparte per una seconda prova. Stavolta Brera Hotels controlla North Sails-V Technologies e Jhaplin. I catanesi a metà gara guidano il gruppetto di testa. Ma Salvo D’Amico riesce ad annullare le distanze in prossimità dell’ultima boa di poppa. Forza il passaggio e riesce, nel passaggio di boa e a portarsi sopravento a Jhaplin. La regata finisce praticamente qui. Vince la prova North Sails – V Technologies. Cesare Dell’Aria riesce a non subire il ritorno di Alberto Wolleb e si piazza secondo. Ottimo quarto il messinese Luigi De Luca su Irritante, che ha solo bisogno di passare più tempo in acqua per avere il passo dei primi della classe.

In classifica generale, dopo lo scarto della peggior prova, North Sails – V Technologies ritorna al vertice. Ad un punto Jhaplin e dopo altri due punti Alberto Wolleb. Tra quattordici giorni si torna in acqua per la terza giornata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here