SHARE

Marina di Ravenna- Si è concluso con poco vento e qualche cambiamento ai vertici della classifica il Campionato di Primavera organizzato dal Circolo Velico Ravennate. Durante la prova decisiva gli equipaggi e i tattici sono stati duramente impegnati a cercare di interpretare le difficili condizioni meteo: pur spirando tramontana, poche erano le zone di vento su un campo di regata pressoché immobile.

Ciò nonostante, al termine delle regate, scorrendo la classifica finale si è potuta notare qualche sostituzione ai vertici della classifica. Per il raggruppamento Orc Int. (in tempo compensato) ha vinto “Blue Sky” di Claudio Terrieri (Ravenna YC), primo a pari punti la più piccola delle imbarcazioni in lizza:  “Artù”, il Melges 20 timonato da Irene Bezzi con Sergio Blosi alla prua (CV Ravennate).

Nel raggruppamento Open Golf sono stai ancora una volta i Farr 40 One design a farla da protagonisti occupando i primi tre gradini del podio nel seguente ordine: primo “Shear of Terror” di Pieralberto Setti (Ravenna YC), secondo “Irina” di Maurizio Guglielmo ( Ravenna YC) e terzo “Game On” di Renato Morsiani (CN Pesaro).

Ecco i vincitori negli altri raggruppamenti Open (in tempo reale): “Fragolina” di Omero Giangrando, Ravenna YC (Foxtrot); “Wadadli” di Andrea Amati, CV Ravennate (Charlie); “Dream in Action” di Gianmarco Bonacci, Ravenna YC (Delta); “Asia Tre” di Andrea Folicaldi, CV Ravennate (Echo).

www.cvr.ra.it

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here