SHARE

Itajaì, Brasile- La Volvo Ocean Race ha pubblicato oggi il documentario della quinta durissima tappa da Auckland a Itajaì via Capo Horn, che ha causato danni di varia entità a 5 delle 6 barche in regata. Eccolo:

Itajaì, intanto, si sta preparando agli eventi del prossimo week end, la DHL Inport Race di sabato e la partenza della sesta tappa prevista per domenica. Questa sera, alle ore 21 italiane, si svolgerà l’udienza della protesta contro Telefonica per il numero massimo di vele portate a bordo nella quarta tappa.

In Brasile è ancora atteso Abu Dhabi, che dovrà fare una corsa contro il tempo per riuscire a essere alla partenza della Inport Race. I ritardi della nave dovuti al maltempo danno un’ETA a Itajaì slittata a domani 19 aprile, lasciando quindi solo 40 ore per effettuare la riparazione e preparare la barca per la tappa oceanica. Considerando che il lavoro era stato previsto in 72 ore, la situazione per Ian Walker e compagni è davvero con i secondi contati…

La fiancata sinistra di Azzam con i 35 bulloni passanti che dovrà essere riparata a tempo di record a Itajaì. Foto Dana

Da segnalare anche che Puma ha imbarcato Shannon Falcone, il velista italo-antiguano che aveva già preso parte ad alcune tappe della VOR 2008-2009 nello stesso team. Falcone, tra l’altro ex di Luna Rossa nella Coppa 2007, sostituisce l’infortunato Casey Smith.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here