SHARE

Land’s End, UK- Che Ben Ainslie sia al momento il più forte velista al mondo, almeno dal punto di vista puramente tecnico, è ormai assodato. L’impresa della recente Finn Gold Cup di Falmouth, vinta con 7 primi su 9 prove, tra cui tre primi consecutivi in un’epica giornata con 25/28 nodi di vento e onde di due metri, non ha fatto che accrescerne ancora di più il mito. Ma la notizia è che Ben Ainslie è anche uno degli atleti simbolo delle prossime Olimpiadi di Londra. Con tre ori e un argento, il 35enne Ainslie avrà a Weymouth la possibilità di diventare il più titolato velista di tutti i tempi conquistando quello che gli osservatori sia un oro quasi scontato nella classe Finn. Una medaglia che porterebbe a 4 i suoi ori, superando quindi Paul Elvstrom , che ha 4 ori consecutivi ma nessun argento, ed eguaglierebbe il record totale di medaglie nella vela (5) appartenente a Torben Grael (che ha 2 ori, un argento e 2 bronzi).

Ben Ainslie con la torcia olimpica

Ecco perché Ainslie è stato scelto come testimonial di importanti campagne mediatiche (JP Morgan Asset Managament e Henry Lloyd) nel Regno Unito e come primo tedoforo della torcia olimpica arrivata sul suolo inglese. Ainslie ha portato la torcia nel primo tratto da Land’s End, estrema punta occidentale della Cornovaglia.

In questo bel video, la sintesi della sua impresa alla Finn Gold Cup e del suo ruolo di tedoforo, svolto lo scoro 19 maggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here