SHARE

Porto Santa Margherita di Caorle- Conclusa ieri pomeriggio con l’arrivo dell’ultimo equipaggio ancora in gara la XXXVIII edizione della 500 Thiénot Cup, organizzata dal Circolo Nautico P.Santa Margherita di Caorle. Il vento di scirocco è stato favorevole nel primo tratto della regata, fino al passaggio alle isole Tremiti, poi gli equipaggi hanno dovuto affrontare bonacce e venti molto leggeri che hanno messo a dura prova i tattici.

A concludere la prova sono state 19 imbarcazioni sulle 26 iscritte.

I tempi compensati IRC assegnano per il secondo anno la vittoria Overall nella classe X2 a Vaquita, Class 40 degli austriaci Petter/Hanakamp, primi anche in tempo reale. Vaquita vince anche in IRCX2 classe 1 davanti a Rosa di Mare di Juris/Rinaldo, mentre la prima e seconda posizione della classe IRCX2 se le aggiudicano due equipaggi croati: primo Match Point di Damir/Miljenko, secondo Ultra Figaro di Tomasevic/Delic. Al terzo posto i triestini Cristiano Gomiselli e Nazareno Bait sul Cookson 12 Silver Age.

X-Sea, dell'armatore Mario Mantegazza, vincitore nella classe IRC Equipaggio

La vittoria in IRC Equipaggio va a Mario Mantegazza su X-Sea. Secondo posto per l’Hanse 545 Horus di Stefano Cavallo, vincitore anche della Line Honour. A chiudere il podio Highlander, un Grand Soleil 37 del bolognese Alessandro Pontillo.

La vittoria in compensato nella classe Multiscafi è andata a Hikari di Plathner/Kellner, vincitori anche della 200 Lombardini Cup.

Le premiazioni si terranno sabato 9 giugno alle ore 19.30. Per l’occasione si svolgerà anche la premizione della 200 Lombardini Cup in Piazza Matteotti a Caorle.

www.lacinquecento.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here