SHARE

Valencia, Spagna- La conduzione dei singoli olimpici in poppa con vento forte e onda è una delle situazioni più difficili per un velista. Si possono guadagnare o perdere decine e decine di metri, magari faticosamente conquistati nella bolina. L’introduzione del pompaggio libero già con 10 nodi (per il Finn) ha portato a nuove tecniche di conduzione e a un approccio fisico decisamente brutale.

Filippo Baldassari in poppa con 24 nodi di vento oggi a Valencia

Per quanto riguarda il Finn, a Valencia abbiamo avuto l’opportunità di uscire insieme al due volte medaglia olimpica (un argento e un bronzo nei Laser) sloveno Vasilij Zbogar e al nostro Filippo Baldassari proprio in una giornata perfetta per studiare tali condizioni: vento da ESE tra i 20 e i 24 nodi e onda corta di un metro e mezzo. Entrambi gli atleti disputeranno, tra poco più di un mese, la Regata Olimpica a Weymouth. La loro giornata tipo prevede bicicletta al mattino, uscita in mare di due ore nel primo pomeriggio e palestra in serata.

Questo il video dell’uscita, nel quale si apprezzano le diverse tecniche di conduzione, la continua ricerca dell’onda e il pompaggio in diretta della scotta randa:

3 COMMENTS

  1. Spettacolo allo stato puro… Se è dura la scotta nel laser figuriamoci in diretta su un finn.
    Grazie per queste riprese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here