SHARE

Giglio Porto- Sono iniziate lunedì al Giglio le operazioni di rimozione del relitto della Costa Concordia. Il consorzio Titan-Micoperi ha annunciato per la prossima settimana la presentazione di un programma di dettaglio dei lavori per la rimozione. Operativo anche l’insediamento dell’Osservatorio di monitoraggio sui lavori di rimozione della Concordia. Secondo quanto si apprende dall’informato sito GiglioNews, nella giornata di oggi, sono stati scaricati i materiali dai camion arrivati da Porto santo Stefano per l’allestimento del cantiere.

Sono già iniziate le attività di rimozione delle sovrastrutture del ponte superiore: radar, antenne, scivoli piscina, fumaiolo… Al Giglio sono giunti anche i pezzi di falso fondale che, come da progetto, saranno utilizzati per far appoggiare la nave una volta che questa sarà stata raddrizzata e riportata alle galleggiabilità. In loco è presente il motopontone Cosentino della Micoperi. A Talamone è stato allestito il centro di raccolta dei rifiuti speciali.

L’Osservatorio di monitoraggio sulla rimozione della nave Costa Concordia, presieduto dalla Regione Toscana, ha il compito di assicurare l’esatta esecuzione del progetto di ”messa in sicurezza e rimozione della nave” e l’attuazione delle misure per il ripristino ambientale.

Il relitto della Costa Concordia con accanto il pontone della Micoperi. Foto Russo/Il Tirreno

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here