SHARE

Venezia- Si  svolgerà sabato la nuova edizione della S. Pellegrino Cup, organizzata dallo yacht club veneziano Compagnia della Vela. Arrivata al suo dodicesimo anno di vita, la regata si snoda su un percorso di 12 miglia, dal Lido di Venezia all’Isola di San Giorgio. Prevista la partecipazione di 50 barche. A bordo durante le regate ci saranno degli chef che dovranno preparare dei piatti con tutte le difficoltà dovute alla barca in navigazione.

Un momento della passata edizione. Prevista per quest'anno la partecipazione di 50 equipaggi e latrettanti chef

Inside the Cooking è invece la “regata nella regata”, ovvero una selezione speciale a cui prendono parte dieci imbarcazioni in rappresentanza di altrettanti Paesi. Sarà questo il banco di prova per dieci giovani chef internazionali in arrivo da Cina, Belgio, Lussemburgo, Australia, Russia, Olanda, Emirati Arabi Uniti, Israele e Svezia. A sfidarli Lorenzo Cogo, patron del ristorante El Qoc di Marano Vicentino, portabandiera della compagine italiana in gara in laguna.

Per quest’anno gli chef dovranno preparare una ricetta utilizzando solo alcuni ingredienti indicati dai docenti di Alma, Scuola Internazionale di Cucina Italiana fondata da Gualtiero Marchesi: riso, erbe aromatiche fresche a scelta, un legume di stagione, pesce azzurro a scelta. In più potranno utilizzare fino a un massimo di 4 ingredienti a scelta tra uova, farina, vino, sedano, uvetta passa, pomodoro, zucchine e pane grattugiato. Mentre come ingredienti base si potrà ricorrere a sale, pepe, aceto di vino bianco, olio extravergine d’oliva, olio di arachidi, acqua, limone, aglio, cipolla e prezzemolo.

La giuria davanti ai piatti preparati dagli chef in gara nella passata edizione. Ogni cuoco doveva preparare dei piatti secondo precise istruzioni date dalla giuria e cucinarli mentre gli equipaggi in coperta regatavano

Alla fine ogni chef presenterà il proprio piatto alla giuria gastronomica che valuterà il piatto in base a quattro criteri: presentazione, difficoltà di preparazione, gusto e corretto abbinamento con vino e acqua. Ogni chef dovrà proporre l’acqua migliore da accompagnare al piatto a scelta fra S.Pellegrino e  Acqua Panna. I voti conquistati da ogni piatto andranno a sommarsi al tempo di regata dell’imbarcazione su cui il piatto sarà stato preparato decretando il vincitore della  Inside the Cooking.

Alla vigilia della regata, i dieci chef in gara per l’Inside the Cooking Award, competeranno per aggiudicarsi il premio Acqua Panna & S.Pellegrino Young Chef of the Year 2012. Venerdì 22 giugno la terrazza dell’hotel Hilton Molino Stucky, ospiterà la sfilata dei piatti simbolo dei giovani chef. Le proposte saranno degustate da ospiti e giuria chiamata a votare ogni piatto . I voti conquistati dal “piatto forte” di ogni chef saranno poi sommati al punteggio ottenuto dal piatto realizzato durante la regata determinando così l’assegnazione del premio Acqua Panna  e S.Pellegrino Young Chef of the Year 2012. La cerimonia di premiazione è in programma sabato 23 giugno alla Fondazione Giorgio Cini, centro culturale sull’isola di San Giorgio Maggiore.

www.finedininglovers.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here