SHARE

Dunquerque, Francia- (Mauro Giuffré) Inizia domani a Dunkerque l’edizione 2012, la XXXV, del Tour de France à la Voile, regata in equipaggio sui monotipo M34 del cantiere Archambault, che tutti gli anni si corre nel mese di luglio su un percorso a tappe dalla Francia del nord fino in Costa Azzurra. La manifestazione, che quest’anno si avvale della partnership di Samsung con la copertura mediatica di varie reti sportive nazionali, fu ideata nel lontano 1978 da Bernard Decré e al suo esordio veniva disputata con il First 30 del cantiere Beneteau. Negli anni si sono susseguite edizioni disputate con il Jeanneau Rush, con il Jeanneau Selection, con il Jod 35, Mumm 30 e dal 2011 con l’M34 della Archambault.

Una partenza al Tour de France a la Voile

Gli equipaggi iscritti alla regata quest’anno sono 15, a conferma di una crisi latente anche in Francia, con i favori del pronostico che vanno alla barca Région de Bruxelles-Capitale / Brussels Hoofdstedelijk Gewest, che può vantare come skipper l’esperto ex Coppa America Bertrand Pacé.

L’edizione 2012 si correrà su un totale di sole otto tappe (anche questo segno della crisi…), con arrivo finale previsto a La Seyne Sur Mer. In ogni città dove si fermerà il Tou de France à la Voile, prima della partenza della “lunga”, si svolgeranno due giorni di prove tecniche tra le boe, valide per il calcolo della classifica generale. Si inizierà con una tappa soft, da Dunkerque a Dieppe, per un totale di circa 100 miglia. La regata toccherà poi Saint Cast Le Guildo, Roscoff, Talmont Saint Hilaire, Roses in Catalogna, Gruissan, per concludersi il 26 luglio a la Seyne Sur Mer.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here