SHARE

Pantelleria- Nei giorni scorsi a Pantelleria si è parlato di problemi ambientali derivati da ricerche e sfruttamento legati agli idrocarburi. L’occasione è stata rappresentata dal convegno “Pantelleria isola energetica”, organizzato da Apnea Pantelleria Onlus.

Ad aprire la discussione è stato il presidente dell’associazione, Alberto Zaccagno, che ha subito denunciato l’arretratezza culturale e tecnologica dell’isola: “Attualmente a Pantelleria produciamo energia con sistemi e metodologie logistiche all’avanguardia se fossimo nel 1912. Ma siamo invece del 2012 ed in un secolo di cose ne sono cambiate molte. Di questo siamo quindi tutti responsabili, sia gli amministratori che i cittadini che li eleggono chiedendo in cambio al voto prebende personali, ignorando il bene comune e lo sviluppo delle future generazioni”.

Al convegno sono intervenuti il senatore Antonio D’Alì, l’assessore all’Economia Regione Sicilia Gaetano Armao e l’Assessore al Turismo della Provincia di Trapani, Cettina Spadaro.

L'isola di Pantelleria

Ambiente Italia ha presentato uno studio sul sistema energetico dell’isola siciliana, puntando il fuoco sui consumi di energia passati, presenti e futuri.

A seguire sono stati presentati alcuni progetti in tema di sostenibilità e di basso impatto ambientale per la produzione di energia. Per il Politecnico di Torino, ad esempio, è da sfruttare il moto ondoso, mentre per l’Università Federico II di Napoli le correnti marine. Il Politecnico di Milano ha presentato un dissalatore attivato da energia geotermica EGS.

Altro argomento: le reti intelligenti o “smart grid” indispensabili per gestire le varie fonti energetiche rinnovabili e fossili che sono state spiegate da Graditi di ENEA.

A illustrare l’impatto sul paesaggio è stata la tesi di Vaccaro e Sanseverino dell’Università di Palermo.
Domenica scorsa, lo ricordiamo, è stato varato nel centro del porto vecchio di Pantelleria il prototipo, a cura del Politecnico di Torino, del generatore d’energia da onde marine, primo importante passo verso la riqualificazione energetica e ambinetale di Pantelleria.

Il generatore del Politecnico di Torino per ricavare energia dalle onde marine

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here