SHARE

Newport, USA- Il 7 luglio, alle 11 ora locale (le 17 in Italia), partirà l’attesissima Krys Ocean Race che segna l’inizio della prima edizione del Multi One Championship, circuito dedicato alla nuova classe MOD 70, trimarani one design che puntano a ricoprire un ruolo importante nella vela professionista. La Krys è una regata transatlantica da New York a Brest, in Francia. La rotta è tra le più dure perché porterà i cinque equipaggi partecipanti ad attraversare l’Atlantico Settentrionale, dove le condizioni meteo sono sempre molto impegnative.

La formula del Multi One Championship prevede al suo interno l’Ocean World Tour e l’European Tour. Quest’ultimo inizierà il 29 agosto a Kiel, piccola città tedesca che si affaccia sul Mar Baltico, e terminerà a Genova il 7 ottobre. Saranno cinque settimane di regate in-shore e off-shore per un totale di 5.000 miglia. Dopo Kiel, la flotta si sposterà in Irlanda, lasciando a sinistra tutte le isole britanniche, comprese le Shetland. Poi si dirigeranno verso Cascais, in Portogallo per lasciare poi l’Atlantico ed entrare nel Mediterraneo fino a Marsiglia. E da qui in Italia  per l’ultima tappa prevista: Genova, fra il 3 e il 7 ottobre.

L'arrivo della flotta MOD 70 a New York, città da dove partirà la Krys Ocean Race il 7 luglio

Al termine dell’European, i MOD torneranno in acqua a ottobre del 2013 per competere nel secondo grande appuntamento: l’Ocean World Tour, le cui tappe sono ancora da definire.

Intanto ieri si è concluso il prologo, una regata su un percorso di  150 miglia da Newport a Long Island, New York, per testare scafi e attrezzature dei MOD 70. A vincere è stato Race for Water dello skipper Steve Ravussin. A bordo anche il presidente della classe, Marco Simeoni.

Oman Sail in navigazione. Alla fine del prologo si è classificato quinto

Le condizioni meteo – bonaccia prima, poi la termica fino ai 10 nodi e infine una corrente molto forte – hanno dato vita a duelli divertenti. Soprattutto fra Race for Water e Groupe Edmond de Rothschild dello skipper Seb Josse che fino all’ultimo si sono contesi la leadership dell’evento. Poi, ad avere la meglio, è stato proprio Ravussin, ma il distacco è stato minimo: 2 minuti e 30 secondi.

L'equipaggio di Spindrift, terzo, in manovra

Ma anche gli altri tre MOD 70 hanno dato prova di essere temibili e agguerriti, ognuno con le carte in regola per aggiudicarsi il prologo alla Krys. Perché fino a Coney Island, a turno i cinque team si sono ritrovati in testa. Poi, come è salita la termica, Ravussin e Josse hanno tirato fuori gli artigli e hanno distaccato gli altri rivali, i quali si sono trovati in difficoltà per aver sottovalutato la corrente molto forte.

Race for Water dello skipper Steve Ravussin durante il Krys Match a La TRinite sur Mer, in Francia, che si è tenuto il 6 e 7 ottobre del 2011

 

Ricordiamo che i MOD 70 sono la nuova classe di trimarani oceanici che hanno le seguenti caratteristiche:
Lunghezza: 21,20 m
Larghezza: 16,80 m
Immersione: 4,50 m
Dislocamento: 6.300 Kg
Sup. velica: 310 mq

 

Di seguito la classifica e i tempi di percorrenza da Newport a New York:

1) Race For Water ( Stève Ravussin), 12h 53’ 20’’
2) Groupe Edmond de Rothschild (Sébastien Josse) 12h 55’ 50’’
3) Spindrift racing (Yann Guichard) 13h 35’ 08’’
4) FONCIA (Michel Desjoyeaux) 13h 38’ 44’’
5) Musandam-Oman Sail (Sidney Gavignet) 14h 04’ 01’’

www.krys-oceanrace.com
www.multionedesign.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here