SHARE

Nord Atlantico- Mancano poco meno di 800 miglia all’arrivo a Brest e la prima edizione della Krys Ocean Race, dedicata ai potenti MOD 70, si fa più avvincente.

In testa Yann Guichard, skipper di Spindrift racing, secondo quanto riportato dal track view alle ore 6.30 UTC (le 8.30 in Italia). A 69,2 miglia di distanza Groupe Edmond de Rothschild di Sébastien Josse e in terza posizione, a  11 miglia dal secondo, FONCIA di Michel Desjoyeaux. Ora i tre skipper dovranno spingere al massimo e tentare il tutto per tutto: racchiusi in un fazzoletto, si stanno giocando miglio dopo miglio la leadership nella competizione che preparerà i MOD 70 al primo circuito, l’European Tour, dedicato a questa nuova classe.

Sébastien Josse, su Groupe Edmond de Rothschild, insegue Guichard su Spindrift racing. Il distacco, alle ore 6:30 UTC, era di 69,2 miglia. Alle sue spalle, a sole 11 miglia, FONCIA di Michel Desjoyeaux

Rispetto ai giorni passati, durante i quali l’onda formata e il vento rafficato sopra i 30 nodi hanno duramente impegnato i cinque equipaggi partecipanti, ora il mare più calmo sta permettendo ai team di allentare leggermente la pressione, come ha raccontato Guichard in una comunicazione radio. Lo stesso skipper di Spindrift, nella notte, ha potuto anche cambiare strategia, optando per una più aggressiva: nelle ultime 24 ore ha fatto registrare una velocità media di 29.3 nodi, la più alta. Ma alle 6:30, era il trimarano di Josse il più veloce, toccando i 34,6 nodi rispetto al Guichard (per lui 28,9 nodi).

Il vento è ruotato di nuovo verso sud ovest, lanciando i primi tre MOD 70: da ieri pomeriggio stanno percorrendo la stessa rotta che li porterà a passare a nord delle Azzorre per raggiungere le isole di Scilly, arcipelago al largo della costa sud ovest dell’Inghilterra.

www.krys-oceanrace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here