SHARE

Gargnano- Gli australiani Russell Phillips e Sally Wilkinson hanno vinto il  lunghissimo “duello” a tavolino dell’Open d’Italia delle flotte del velisti disabili nella classe paralimpica dello Skud 18, corso sulle acque del medio lago di Garda, tra le località di Bogliaco e Gargnano. Il motivo del contendere era l’uscita “anticipata” dal porto del team azzurro Gualandris-Zanetti, equipaggio che in acqua aveva vinto 8 regate su 8. La regola prevede un “semaforo verde” da parte della Giuria. Norma che c’era, norma che non ha, però, condizionato il risultato sportivo. Ma la discussione – ne siamo certi –  continuerà (si parla di un possibile ricorso alla Giuria d’appello).

Lo Skud 18 di Marco Gualandris e Marta Zanetti.

Phillips-Wilkinson vincono quindi il titolo Open; Marco Gualandris (Avas Lovere) e Marta Zanetti (Alto Adriatico Lignano) il primo storico scudetto tricolore della Access Class davanti all’equipaggio Boaretto-Coccitto che hanno corso con la barca del navigatore oceanico vicentino Andrea Stella per i colori della Easyaction di Trieste. Da segnalare le prove molto belle del team italiano, manovre sempre perfette, una tattica senza sbavature, un gran bel risultato per un equipaggio nato solo un anno fà.

Nei 303 la classifica tricolore vede primi Gianluca Beretta e Silvano Vesnaver, sempre della Easyaction di Trieste, davanti a Carrea-Gatto (Lega Navale Sestri Levante), Corrado-Monniello del progetto Archè di Trento, Merlo e Rossi, nuovamente di Easyaction. Ai neo campioni italiani sono stati consegnati i Trofei dedicati allo sportivo bresciano Marsilio Pasotti-Pam.

Il Campionato Italiano Acces Class 2012 co organizzato dal Circolo vela Gargnano e Hyak Onlus del Cps di Salò, era patrocinato del Consiglio della Regione Lombardia, dalla Presidenza della Provincia di Brescia. Tra i partners  c’erano Fondazione ASM (gruppo A2A), Il Gioco del Lotto-Lottomatica, Croce Rossa Italiana, Marina Bogliaco 2000, Iab Brescia, Avesani Verona, Vini Scolari, Marina Yachting, il Consorzio degli operatori turistici della Riviera dei Limoni e dei Castelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here