SHARE

Palma di Maiorca, Spagna- Torniamo su Stig, il nuovo Baltic 72 Grand Prix dell’armatore Alessandro Rombelli, di cui avevamo già parlato lo scorso 4 luglio per il varo a Valencia. Oggi, dopo una serie di test, lo vediamo con la nuova livrea pronto per affrontare il suo primo impegno agonistico, la Audi Copa del Rey Mapfre, regata storica nel calendario internazionale della vela d’altura, che comincia domani lunedì 16 luglio a Palma di Maiorca, in Spagna. Stig è un racer puro IRC che promette di riportare la vela d’altura italiana da protagonista sui principali campi di regata europei.

Stig in allenamento a Palma. Foto Trombetta/Studio Borlenghi

Stig, costruita nel cantiere finlandese Baltic Yachts su progetto dello studio Judel/Vrolijk, è un racer puro ottimizzato per le regate del circuito internazionale IRC. La barca scende in acqua con l’ambizione di essere uno dei Mini Maxi più performanti progettati fino ad oggi. Dopo la Coppa del Re a Palma di Majorca, Stig parteciperà alla Maxi Rolex Cup a Porto Cervo dal 2 al 9 settembre prossimi e alla Rolex Middle Sea Race a Malta dal 20 al 27 ottobre. Per il 2013 in programma anche il Rolex Fastnet.

Stig in bolina. Foto Trombetta

Alessandro Rombelli, 47 anni, milanese, armatore e timoniere di STIG (al suo attivo tra l’altro un titolo mondiale nella classe Melges 20), al termine dell’allenamento odierno ha dichiarato:“ Siamo molto motivati. Abbiamo investito risorse importanti in questo progetto, il team ha lavorato duramente nelle fasi di progettazione e di messa a punto della barca. Le prove in mare hanno dimostrato che lo scafo è veloce e performante, il team è di altissimo profilo e abbiamo un partner come GaGà Milano che ha creduto nel progetto dal primo momento. Tutto ciò ci consente di puntare a traguardi molto ambiziosi”.

Stig al lasco. Foto Trombetta

A bordo di STIG un team d’eccezione che Alessandro Rombelli ha voluto di nuovo accanto a se dopo i successi degli anni scorsi:  il triestino Lorenzo Bressani nel ruolo di tattico, Silvio Arrivabene ex di Alinghi è il project manager e il navigatore, Giorgio Tortarolo il team manager. Con loro diversi ex di Coppa America come: Cristian Griggio, Massimo Gherarducci, Michele Gnutti, Andrea Pavan, Corrado Rossignoli e Ciccio Scalici. Completano la rosa Alessio Razeto di North Sails Italia, responsabile del progetto vele, Daniele Raddavero comandante di STIG, Stefano Spangaro, Edoardo Natucci, Alessandro Tonelli, Michele Gnutti, Niccolò Robello, Lorenzo Fantoni e Martino Tortarolo.
Alla Coppa del Re 2012 sono iscritte oltre 100 imbarcazioni provenienti da 18 nazioni. Stig si confronterà nella sua categoria con avversari di tutto rispetto tra cui Ran di Niklas Zennstrom il fondatore di Skype, Bella Mente del finanziere americano Hap Fauth, Highland Fling dello scozzese Irvine Laidlaw. Le regate cominceranno domani 16 luglio per concludersi sabato 21 luglio.

Lorenzo Bressani a bordo di Stig. Foto Trombetta

Ruben Tomella, fondatore di GaGà Milano, ha così commentato l’ingresso della sua azienda nel mondo della vela: “Saliamo a bordo di Stig per supportare un progetto ambizioso e vincente del quale condividiamo valori e strategie. GaGà Milano, come Stig, nasce da un’idea innovativa, una vera e propria sfida di design e di tecnologia alla ricerca dell’eccellenza. Anche noi per realizzare i nostri orologi facciamo largo uso di di materiali avanzati come carbonio, titanio e Kevlar. Noi misuriamo il tempo, un altro elemento forte e ricco di significati che ci accomuna a Stig e al suo equipaggio sempre alla ricerca del risultato e della performance. Con Stig comunichiamo i nostri valori rivolgendoci a un pubblico attento all’innovazione, allo stile, ai dettagli e alla qualità del made in Italy”.

www.stigsailing.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here