SHARE

Valmadrera- Venticinque equipaggi si sono presentati sulla linea di partenza per partecipare all’ “Alfio Cup” in ricordo di  Alfio Peraboni, la regata organizzata dal Circolo Velico del Tivano di Valmadrera, sul Lago di Como, per ricordare il rande prodiere olimpionico della Star di Dodo Gorla.  Intorno alle 15.20, emozionati e commossi, i regatanti hanno issato le vele e hanno preso il largo in quello specchio di lago tanto amato dal “Pera”.  C’erano tutti, anche quest’anno,  i Platu 25, i J24, la classe libera Cabinati e quelle Star che hanno consacrato Peraboni due volte Campione olimpico (1980 a Mosca e 1984 a Los Angeles) e una volta Campione del Mondo nel 1984 a Villamoura in Portogallo.

Alfio Peraboni in Star con Dodo Gorla

Anche quest’anno non ha voluto mancare Dodo Gorla che ha condiviso con lui tante vittorie  e che anche sabato 21 luglio ha voluto regatare a bordo di “Enjoy”, il Platu 25 di Michele Azzoni che l’anno scorso si è aggiudicato la vittoria. E anche quest’anno, è stato Dodo Gorla a tagliare per primo il traguardo, anche se, il calcolo dei compensi ha tributato la vittoria a “Ollip” di Pierluigi Colombo della Lega Navale di Mandello del Lario .

Nella classifica generale, il podio è quindi per “Ollip” di Pieluigi Colombo, seguito da “Enjoy” di Michele Azzoni con Dodo Gorla al timone, e dai ragazzi del Platu 25  “Lunatica” dei fratelli De Santis. Sette sono le Star che hanno preso parto alla regata per l’Alfione;  ad aggiudicarsi il podio nella classe Star è stato Dario Noseda seguito da Vincenzo Locatelli e da Guido Sodano. Per la  classe J24, la più numerosa, si è aggiudicato il primo posto “Deja Vu” di Fabrizio Brambilla; il secondo posto è per  “Bruschetta” di Sergio Agostoni seguito da “Colpo di” con al timone Francesco  Butera.

A primeggiare tra i Platu 25 è  stato “Enjoy” con Dodo Gorla che, ancora una volta ha voluto condividere l’emozione della regata dedicata all’amico, con i ragazzi dell’equipaggio che Alfio Peraboni stava allenando per farli crescere, per farli diventare dei campioni.

In classe libera ha vinto “Ollip” di Pierluigi Colombo, seguito da “La Teppa” di Carlo Sacchelli e da “Trottolina” di Emma Vergani. La giuria ha premiato, oltre al vincitore dell’Alfio Cup,  i primi di ogni classe. “Ollip” di Pierluigi Colombo, detto Pillo, della Lega Navale di Mandello, ha ricevuto il bellissimo trofeo “Vento” creato appositamente dall’artista Velasco Vitali per l’Alfio Cup, che dovrà essere riconquistato l’anno prossimo. Ogni anno, infatti, il Trofeo viene rimesso in palio e l’anno prossimo “Ollip” giocherà il ruolo di defender, esattamente come accade in Coppa America.

Alle premiazioni erano presenti anche il vice sindaco di Valmadrera, Raffaella Brioni, il presidente della XV Zona della FIV Alberto Zamboni  che ha dichiarato: “Mi auguro che questa regata in ricordo del grande Campione Alfio Peraboni, giunta alla seconda edizione, rappresenti la seconda tappa di una tradizione che si possa tramandare per molti anni a venire”. Il Presidente del Circolo Vela del Tivano Beppe De Luca ha sottolineato il valore di questo appuntamento: “Per  noi è un grande onore ricordare oggi Alfio Peraboni e ospitare l’Alfio Cup. Siamo molto felici anche della presenza di Dodo Gorla che è stato suo compagno di Star per tanti anni, condividendo con lui tante vittorie. Lui non lo dice, ma ha da poco conquistato il secondo posto ai Mondiali di Dinghy”.

La sera, ai regatanti si sono aggiunti molti altri amici che si sono stretti intorno a Giulia, alla figlia Clio e alla mamma Bianca Peraboni in una grande cena che si è svolta presso la Casetta “Amici di Paré” di Valmadrera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here