SHARE

Fiumicino- (Mauro Giuffré) La Carthago Dilecta Est 2012 è pronta a salpare: la regata di 330 miglia da Fiumicino ad Hammamet, organizzata dal Circolo Velico Ventotene in collaborazione con la Federazione Vela Tunisina e con l’Ente Nazionale per il Turismo Tunisino, partirà sabato 28 luglio con 10 barche iscritte. Gli organizzatori in Italia e in Tunisia puntano molto sul rilancio di questa manifestazione che per fascino del percorso e difficoltà tecnica non teme il confronto con le altre regate d’altura che si svolgono in Mediterraneo.

La rotta della Carthago

I favoriti per la vittoria in tempo reale di quest’edizione sono lo Swan 47 S&S dell’armatrice americana Jayne Kohler, lo Swan 46 Monomotapa di Alberto Querci e il Solaris 47 Saguenka di Sandro Ricetto – Karin Paternost. I pericoli per queste barche in tempo compensato arriveranno soprattutto dall’X362 Oxygene di Vicenzo e Tommaso Cerulli, barca agile con poca aria, e dal Sun Fast 3200 Hakuna Matata di Massimo Zanotti, già vincitore quest’anno in IRC B della prova d’altura della Giraglia Rolex Cup.

Le previsioni meteo per la partenza danno aria dai quadranti meridionali tendente a sudovest intorno ai 5 nodi con leggeri rinforzi nel pomeriggio, situazione quindi più favorevole alle piccole almeno per la parte iniziale della regata.

Farevela.net seguirà la Carthago fino in Tunisia, dove il programma della manifestazione proseguirà con la Tunisie Sailing Week, raccontandovi le impressioni dei protagonisti e l’atmosfera dei luoghi.
http://www.carthagodilectaest.com/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here