SHARE

La Spezia- A che punto è la questione nella mostra nautica esterna a Genova da parte di un nutrito gruppo di cantieri che non andranno al Salone Nautico Internazionale? Si fa sempre più concreta la possibilità che questo evento si realizzi alla Spezia, e più precisamente nell’area dell’Arsenale, dal 4 all’8 ottobre prossimi. Come si ricorderà, questo folto gruppo di cantieri (circa una trentina) e operatori avrebbe voluto inizialmente che la mostra si svolgesse nelle acque del Marina Genova Aeroporto di Sestri Ponente. Tale possibilità era però sfumata per la strenua opposizione di Fiera ed Ucina, indisponibili a ogni forma di collaborazione esterna al Nautico. La compagine di quegli operatori, riuniti sotto l’egida dell’Associazione Vela & Vela (ma non soltanto), ha diretto quindi la prua verso la Toscana, incontrando però sulla sua rotta un’ottima opportunità nel Golfo della Spezia.

Un rendering dell'area della manifestazione all'Arsenale della Spezia

L’area dell’Arsenale, infatti, non solo si presta egregiamente a tutte le esigenze di una manifestazione nautica, con ampi spazi sia a terra per stand e parcheggi che ovviamente a mare per gli ormeggi, ma permette di integrare in un cocktail unico e di grande fascino la storia e la cultura marinaresca della Marina Militare con la nuova vocazione turistica nautica che si sta sviluppando sempre più alla Spezia, e che logicamente cerca di valorizzare le risorse e le competenze tecniche unitamente  ai pregi unici del territorio.
Infatti oltre a permettere la navigazione – e quindi sia le prove delle imbarcazioni che lo svolgimento di regate – con ogni condizione meteo grazie alla diga foranea che lo protegge, il golfo offre una buona ricettività alberghiera, un contesto naturalistico di prim’ordine, una posizione strategicamente al centro di uno snodo autostradale che serve gran parte del NordItalia, e il collegamento con il vicino aeroporto di Pisa, molto attivo con voli low-cost europei, per non parlare della presenza di numerose e qualificate strutture portuali turistiche, base ideale per le crociere verso l’Arcipelago Toscano, la Corsica e la Sardegna.

L'area dell'Arsenale che dovrebbe ospitare la Mostra

Il progetto velico ha trovato subito un’accoglienza favorevole, sia da parte della cittadinanza spezzina sia da parte delle Autorità civili e Militari, queste ultime orientate a sfruttare le occasioni di apertura delle aree dell’Arsenale alla città, per una maggior integrazione nel tessuto urbano e sociale. Ciò con il vantaggio aggiuntivo di poter utilizzare lo strumento giuridico delle “permute” costi-servizi per il reperimento di risorse utili allo sviluppo di progetti come lo sviluppo dell’annesso Museo Navale o in prospettiva della riapertura della Porta Ferrovia, che permetterebbe un accesso ancora più diretto ed agevole alla Banchina Scali e con minori interferenze sulle altre attività presenti all’Arsenale.

L’esposizione si svolgerebbe dal 4 all’ 8 ottobre, per dare modo agli yacht di rientrare dal Salone di Cannes e per evitare la sovrapposizione con la Barcolana di Trieste, l’altro grande evento di richiamo per migliaia di velisti in Italia che si svolge nel secondo weekend di ottobre.

Sarebbero previste anche altre iniziative congiunte come la presenza e la possibilità di visitare le navi a vela della Marina Militare come “Amerigo Vespucci” e “Palinuro”, unitamente alle altre barche che hanno scritto la storia dello yachting e delle quali la Marina Militare è custode, e che assumono ancor maggiore interesse in prospettiva negli anni futuri, a partire dalla sinergia con la Festa della Marineria 2013 e il ritorno delle Tall Ship.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here