SHARE

Weymouth, UK- Oggi iniziano le regate anche per le classi 49er, Laser e Laser Radial. Ecco il dettaglio delle tre classi:

49er

Lo skiff olimpico disputa a Weymouth la sua quarta Olimpiade. Una barca che piace molto ai giovani ma che nel nostro caso non può che farci pensare alla vicenda di Pietro Sibello, che solo la miopia del CONI ha voluto privare di una rivincita dopo la beffa di Qingdao. Notevole attenzione anche sulla regata degli spagnoli Iker Martinez e Xabi Fernandez, tornati sul 49er ad appena tre settimane dalla conclusione della Volvo Ocean Race che hanno disputato con Telefonica. Saranno loro gli unici a poter contrastare gli strafavoriti australiani Outteridge-Jensen?

Il programma Il 49er disputa 15 prove più la medal race. Le prime tre prove sono in programma il 30 luglio, poi regate il 31 luglio, 1 agosto, 2 agosto, 3 agosto, 5 agosto, 6 agosto. Medal Race l’8 agosto.

 

Giuseppe Angilella, Palermo

Club Canottieri Roggero di Lauria (178 cm x 76 kg)

Gianfranco Sibello, Alassio

Sezione Vela Guardia di Finanza (188 cm x 80 kg)

Tecnici Luca De Pedrini e Valentin Mankin

In tre per una barca dove si va in due. La storia di Pietro e Gianfranco Sibello e del loro amico-compagno di barca Giuseppe Angilella, ha uno spessore umano decisamente raro. Alla fine il CONI ha detto di no, preferendo non smentire se stesso, e all’Olimpiade sono andati Giuseppe Angilella e Gianfranco Sibello. L’obiettivo cambia e dalla lotta per una medaglia si passa realisticamente a un posto in Medal Race. In ogni caso questi tre ragazzi la loro Olimpiade l’hanno già vinta e hanno il rispetto e la stima di tutta la vela italiana.

I favoriti Gli aussie Nathan Outteridge e Iain Jensen sono strafavoriti. Molta curiosità per vedere lo stato di forma dei due spagnoli reduci dalla Volvo Ocean Race, Iker Martinez e Xabi Fernandez. Se dovessero andare a medaglia sarebbe un’impresa straordinaria. Da tener d’occhio anche gli inglesi Morrison-Rhodes e i danesi Norregaard-Lang

 

 

La flotta (20 nazioni)

Outteridge NathanAUS49erMale/ 160
Jensen IainAUS49erMale/ 160
Delle – Karth NicoAUT49erMale/ 160
Resch NikolausAUT49erMale/ 160
Kirkland JesseBER49erMale/ 160
Kirkland AlexanderBER49erMale/ 160
Cook GordonCAN49erMale/ 160
Lowden HunterCAN49erMale/ 160
Kostov PavleCRO49erMale/ 160
Cupac PetarCRO49erMale/ 160
Norregaard AllanDEN49erMale/ 160
Lang PeterDEN49erMale/ 160
Martinez de Lizarduy IkerESP49erMale/ 160
Fernandez Gaztañaga XabierESP49erMale/ 160
Lehtinen LauriFIN49erMale/ 160
Bask KalleFIN49erMale/ 160
Dyen ManuFRA49erMale/ 160
Christidis StéphaneFRA49erMale/ 160
Morrison StephenGBR49erMale/ 160
Rhodes BenGBR49erMale/ 160
Schadewaldt TobiasGER49erMale/ 160
Baumann HannesGER49erMale/ 160
Dimou DionisisGRE49erMale/ 160
Pateniotis MichalisGRE49erMale/ 160
Seaton RyanIRL49erMale/ 160
mcgovern matthewIRL49erMale/ 160
Angilella GiuseppeITA49erMale/ 160
Sibello GianfrancoITA49erMale/ 160
Makino YukioJPN49erMale/ 160
Takahashi KenjiJPN49erMale/ 160
Burling PeterNZL49erMale/ 160
Tuke BlairNZL49erMale/ 160
Przybytek lukaszPOL49erMale/ 160
Kolodzinski PawelPOL49erMale/ 160
Freitas BernardoPOR49erMale/ 160
ANDRADE Francisco Rebello DePOR49erMale/ 160
von Geijer JonasSWE49erMale/ 160
Düring NiclasSWE49erMale/ 160
Storck ErikUSA49erMale/ 160
Moore TrevorUSA49erMale/ 160

 

Laser

Il singolo olimpico è la più “esatta” delle classi. Matematica pura, dove ogni posizione è uguale alla somma di addendi potenzialmente uguali per tutti, tattica, fisico, strategia, destrezza, carisma. Vincere qui è tremendamente complicato visto che si deve scalare una piramide dalla base enorme. Ma quando si vedono in azione Tom Slingby, Paul Goodison (campione olimpico in carica), beh, allora si fa presto a capire perché chi vince qui poi può vincere dovunque. Il Laser è classe olimpica dal 1996.

L’Italia ha vinto un bronzo con Diego Romero nel 2008.

Paul Goodison, campione olimpico uscente

Il programma 10 prove. Prime due prove il 30 luglio, poi 31 luglio, 1 agosto, 3 agosto, 4 agosto, Medal Race il 6 agosto.

 Michele Regolo

Fermo

Sezione Vela Guardia di Finanza (183 cm x 81 kg)

Allenatore Egon Vigna

Conquistata quell’Olimpiade a lungo inseguita all’ultima prova della selezione, Michele Regolo è sereno e sorridente. Sa di regatare in una classe dove ogni gradino va salito al prezzo di durissimi sacrifici e in cima alla quale ci sono autentici fuoriclasse della vela. La sua tenacia, però, lo ha fatto continuare a inseguire il suo sogno anche fino a 34 anni. Va detto che i suoi risultati nell’anno non sono da Medal Race, per cui già un posto nei 20 pare obiettivo verosimile.

 

 

I favoriti Per l’oro tutto lascia pensare a una sfida a due tra il campione uscente Paul Goodison e l’australiano Tom Slingsby, dominatore degli ultimi mondiali Laser e velista eccelso ma rimasto beffato nelle ariette di Qingdao. Slingsby vive spesso sul Garda e ha una tifosa particolare, la nostra windurfista Flavia Tartaglini (che è anche la sua fidanzata). Da considerare l’austriaco Geritzer, il giovane del Guatemala Juan Maegli, l’argentino Alsagoray, il tedesco Grotelueschen e il croato Stipanovic.

La flotta (48 nazioni)

Alsogaray JulioARGLaserMale/ 110
Slingsby TomAUSLaserMale/ 110
Geritzer AndreasAUTLaserMale/ 110
Van Laer WannesBELLaserMale/ 110
Fontes BrunoBRALaserMale/ 110
Wright DavidCANLaserMale/ 110
Del Solar MatiasCHILaserMale/ 110
shi jianCHNLaserMale/ 110
Quintero AndreyCOLLaserMale/ 110
Stipanović TonciCROLaserMale/ 110
Kontides PavlosCYPLaserMale/ 110
Teply ViktorCZELaserMale/ 110
Schierup ThorbjoernDENLaserMale/ 110
Hernandez JavierESPLaserMale/ 110
Rammo Karl-MartinESTLaserMale/ 110
Lindfors MattiasFINLaserMale/ 110
Bernaz Jean BaptisteFRALaserMale/ 110
Goodison PaulGBRLaserMale/ 110
Grotelueschen SimonGERLaserMale/ 110
Chimonas EvangelosGRELaserMale/ 110
Maegli Aguero Juan IgnacioGUALaserMale/ 110
Berecz ZsomborHUNLaserMale/ 110
Espey JamesIRLLaserMale/ 110
Thompson CyISVLaserMale/ 110
Regolo MicheleITALaserMale/ 110
Ignatev IliaKGZLaserMale/ 110
Ha JeeminKORLaserMale/ 110
Milevicius RokasLTULaserMale/ 110
Mohd Afendy KhairulnizamMASLaserMale/ 110
Montemayor RicardoMEXLaserMale/ 110
Dukic MilivojMNELaserMale/ 110
desprat DamienMONLaserMale/ 110
van Schaardenburg RutgerNEDLaserMale/ 110
Ruth KristianNORLaserMale/ 110
Murdoch AndrewNZLLaserMale/ 110
Ziemiński KacperPOLLaserMale/ 110
Lima GustavoPORLaserMale/ 110
Lisovenko IgorRUSLaserMale/ 110
Cheng ColinSINLaserMale/ 110
Hmeljak KarloSLOLaserMale/ 110
Myrgren RasmusSWELaserMale/ 110
Bualong KeeratiTHALaserMale/ 110
Lewis AndrewTRILaserMale/ 110
Akrout YoussefTUNLaserMale/ 110
Cakir MustafaTURLaserMale/ 110
KUDRYASHOV ValeriyUKRLaserMale/ 110
Foglia AlejandroURULaserMale/ 110
Crane RobUSALaserMale/ 110
Ruiz Jose MiguelVENLaserMale/ 110

 

Laser Radial

Il singolo femminile che ha sostituito 4 anni fa l’Europa vanta, come il fratello maggiore maschile, un livello di competizione stellare. Emergere qui è dannatamente difficile, per cui il compito della nostra Francesca Clapcich non si presenta facile, anche se la “mula” triestina è capace di buone singole prove.

Il programma 10 prove. Prime due prove il 30 luglio, poi 31 luglio, 1 agosto, 3 agosto, 4 agosto, Medal Race il 6 agosto.

Francesca Clapcich

Trieste

CV Aeronautica Militare (177 cm x 69 kg)

Allenatore Francesco Caricato

Sportiva purosangue, la Clapcich è l’erede della tradizione triestina nel
singolo olimpico femmminile, iniziata con Arianna Bogatec e proseguita con Larissa Nevierov. Dalla sua ha la gioventù, ha 23 anni, e un fisico ottimo. Deve trovare un po’ di continuità in più, visto che spesso le capita di alternare buoni parziali a risultati a centro flotta. Anche qui la concorrenza è spietata ma, che diamine, siamo alle Olimpiadi e non potrebbe che essere così. “Per me è la prima e
l’emozione sarà tanta”, ci ha detto alla presentazione di Marina di Loano. “Dalle situazioni difficili di solito vengo fuori abbastanza bene, sbaglio a volte quelle facili”, per cui avanti con l’esperienza… In teoria un accesso alla Medal race appare arduo, ma non impossibile.

Le favorite Una delle medaglie più incerte. La lituana Gintare Volungeviciute, attuale signora Scheidt, se la vedrà con l’olandese Bouwmeester, la belga van Acker, l’americana Railey Paige, la cinese Xu, la finlandese Multala. Con vento forte pare sia imprendibile l’irlandesina Annalise Murphy.

La flotta (42 nazioni)

Van Aanholt PhilipineAHOLaser RadialFemale/ 110
Carranza Saroli CeciliaARGLaser RadialFemale/ 110
Weir KrystalAUSLaser RadialFemale/ 110
Van Acker EviBELLaser RadialFemale/ 110
Drozdovskaya TatianaBLRLaser RadialFemale/ 110
Kostiw AdrianaBRALaser RadialFemale/ 110
Dube DanielleCANLaser RadialFemale/ 110
Xu LijiaCHNLaser RadialFemale/ 110
Williams HelemaCOKLaser RadialFemale/ 110
Mihelic TinaCROLaser RadialFemale/ 110
Fenclova VeronikaCZELaser RadialFemale/ 110
Rindom Anne-MarieDENLaser RadialFemale/ 110
Cebrian AliciaESPLaser RadialFemale/ 110
Pohlak AnnaESTLaser RadialFemale/ 110
Multala SariFINLaser RadialFemale/ 110
Steyaert SarahFRALaser RadialFemale/ 110
Young AlisonGBRLaser RadialFemale/ 110
Goltz FranziskaGERLaser RadialFemale/ 110
Agrafioti AnnaGRELaser RadialFemale/ 110
Aldana AndreaGUALaser RadialFemale/ 110
Murphy AnnaliseIRLLaser RadialFemale/ 110
Edelman NufarISRLaser RadialFemale/ 110
Roller MayumiISVLaser RadialFemale/ 110
Clapcich FrancescaITALaser RadialFemale/ 110
Doi ManamiJPNLaser RadialFemale/ 110
Lygoe BethLCALaser RadialFemale/ 110
Volungeviciute Scheidt GintareLTULaser RadialFemale/ 110
Elias Calles TaniaMEXLaser RadialFemale/ 110
Bouwmeester MaritNEDLaser RadialFemale/ 110
Enger Eide MartheNORLaser RadialFemale/ 110
Winther SaraNZLLaser RadialFemale/ 110
Schmidt PalomaPERLaser RadialFemale/ 110
Weinzieher AnnaPOLLaser RadialFemale/ 110
Carmo SaraPORLaser RadialFemale/ 110
Shnitko SvetlanaRUSLaser RadialFemale/ 110
Yin ElizabethSINLaser RadialFemale/ 110
Brugger NathalieSUILaser RadialFemale/ 110
Olsson JosefinSWELaser RadialFemale/ 110
Donertas CaglaTURLaser RadialFemale/ 110
Foglia AndreaURULaser RadialFemale/ 110
Railey PaigeUSALaser RadialFemale/ 110

1 COMMENT

  1. Per quanto concerne la classe Laser maschile tra i tecnici poi qualcuno dovrà giustificare la selezione di Regolo certamente non il migliore italiano nella ranking list internazionale. Se poi si manda la gente alle olimpiadi per sperare di entrare in silver flett contenti loro !!!!!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here