SHARE

Riva di Traiano- Prime prove martedì a Riva di Traiano per il XIX Campionato
Italiano Assoluto d’Altura. E’ stato il Presidente del Comitato organizzatore e Presidente del
Circolo Nautico Riva di Traiano, Alessandro Farassino a dare il benvenuto agli equipaggi dichiarando l’apertura di questo campionato che si annuncia ad altissimo livello: 38 barche iscritte, tra cui il vincitore del recente mondiale ORC svoltosi ad Helsinki, l’NM38 Scugnizza dell’armatore Enzo De Blasio che, con due vittorie nella prima giornata, si conferma protagonista, così come i campioni in carica che devono difendere il titolo: il TP52 Aniene 1ª Classe che è arrivato secondo nella prima prova ed ha vinto la seconda.

Scugnizza. Foto Taccola

Oggi la prima giornata ha regalato ai regatanti splendide condizioni
meteo, con vento da sud intorno ai 10/12 nodi, mare calmo e sole. Il
Comitato di Regata, presieduto da Raffaele Ricci (Presidente VIII zona
FIV), dopo aver posizionato il campo di fronte al porto di Riva di
Traiano, è riuscito a rispettare il programma dando il primo segnale
di partenza alle ore 11 e facendo disputare al termine anche una
seconda prova ad entrambe i gruppi: 19 barche nel gruppo A e 16 barche
nel gruppo B.

In entrambe le prove sin dalla partenza a scattare in testa è stato il
TP52 Aniene 1a Classe, con al timone Alessandro Maria Rinaldi e alla
tattica Vasco Vascotto, che ha condotto una regata esemplare, senza
avversari diretti in acqua, e nella prima prova ha tagliato il
traguardo con 28 minuti di vantaggio su “Cronos 2”, il Grand Soleil
42R di Valerio Battista che vanta un eccezionale equipaggio di
fuoriclasse: Francesco De Angelis tattico, Enrico Zennaro timoniere,
Lorenzo Mazza tailer e Paolo Semeraro randista.
Nella seconda prova di giornata il TP52 Aniene 1a Classe è andato
meglio e ha vinto, portandosi a parità in testa alla classifica
provvisoria.

Ottimo inizio per Scugnizza, l’NM38 che, nel gruppo B, ha subito
dimostrato la sua supremazia; il vincitore del campionato del mondo di
Helsinki svoltosi 20 giorni fà, la barca dell’armatore-timoniere Enzo
De Blasio progettata da Maurizio Cossutti ha affidato questa volta la
tattica al portoghese Hugo Rocha e ha vinto le due regate odierne.
Dietro a Scugnizza, secondo in entrambe le prove di oggi Low Noise,
M37 di Giuseppe Giuffrè, mentre terzo è Harahel di Lucio Di Mauro.

L’evento è organizzato con il supporto di un partner tecnico, la
Veleria One Sail, che sarà presente con uno spazio riservato per
supportare i concorrenti in caso di danni.

www.italianoaltura2012.it

8 COMMENTS

  1. Ma non è vero niente!
    La prima prova non l’ha vinta Aniene 1a Classe! E nel Gruppo B Low Noise non ha fatto due secondi, è stato addirittura squalificato!

    • Gentile Fulvio, noi abbiamo pubblicato come fonte il comunicato stampa ufficiale dell’organizazzione, in cui non si dice affatto che Aniene ha vinto la prima prova. La squalifica di Low Noise non ci è stata ancora comunicata.
      Saluti

      • mah… nel testo sembra proprio che Aniene abbia vinto la prima prova. C’è scritto (copio): “In entrambe le prove sin dalla partenza a scattare in testa è stato il TP52 Aniene 1a Classe…e nella prima prova ha tagliato il traguardo con 28 minuti di vantaggio su Cronos 2”. Boh, che ne so, forse sarà stato in tempo reale, che no conta nulla in un campionato ORC (e comunque, allora, andrebbe specificato o quantomeno scritto che poi in tempo compensato è arrivato secondo).
        Low Noise squalificato nella prima prova lo trovate nelle classifiche ufficiali.
        Saluti a voi.

    • Ciao Renzo, noi abbiamo letto, come sempre quanto pubblichiamo. Il testo dell’ufficio stampa del Campionato recita: “il TP52 Aniene 1ª Classe che è arrivato secondo nella prima prova ed ha vinto la seconda” già al primo paragrafo. Nel secondo paragrafo si parla di prima posizione in tempo reale all’arrivo, che come noto nelle regate ad handicap non conta assolutamente nulla. Dal contesto ci sembra molto chiaro.
      Ciao
      Michele

      • Mi scusi tognozzi, ma di “tempo reale” che non conta nulla ne parlo io nel mio commento, mell’articolo non c’è nessun secondo paragrafo dove si specifica tempo reale. Comunque, visto che la vostra fonte è il comunicato dell’organizzazione, speriamo che nei prossimi giorni l’organizzazione del campionato mandi comunicati scritti meglio.
        Cordiali saluti.

  2. appunto, se il risultato in tempo reale non conta assolutamanete nulla, come è noto, perché citarlo? E allora chi ha vinto la prima prova? basta dare un occhio alle classifiche per sapere che Cronos2 ha vinto la regata.
    comunque, per curiosità, vorrei sapere cosa ci sarebbe di chiaro in tutto ciò.
    detto con rispetto per il vostro lvoro, se avete letto quanto pubblicate, allora siamo messi male. Sarebbe più facile (e meno autolesionistico) dire che si è fatto un copia-incolla senza controllare.

  3. Con rispetto parlando, mi sembra una polemica sterile.
    fuori c’è il sole, sarebbe forse meglio andare a farsi due bordi…..

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here