SHARE

San Francisco, USA- Proseguono a ritmi intensi gli allenamenti dei 4 team coinvolti nella 34 America’s Cup. Il tema del momento sono i foil, che tutti stanno sviluppando nella consapevolezza che chi riuscirà a “uscire” per primo dall’acqua per volare a 40 nodi di velocità, mantenendo il tutto intero fino all’arrivo, sarà quello probabilmente destinato a vincere la Coppa nelle turbolente acque di San Francisco tra un anno esatto.

Viste le strabilianti immagini di Emirates Team New Zealand AC72 lanciato a 42 nodi la scorsa settimana nel Golfo di Hauraki, e verificato l’avveniristica forma della piattaforma del primo AC72 del defender Oracle Racing, siamo ora in attesa di vedere il varo dell’AC72 di Luna Rossa, previsto per la terza settimana di ottobre ad Auckland. Proprio Luna Rossa ha svolto una lunga serie di test nell’isolamento di Teulada, nella Sardegna sud occidentale, che proprio nello studio dei foil hanno avuto il momento più importante.

L’AC72 kiwi vola sui foil ad Auckland. Foto Camerob/ETNZL

Artemis e Oracle Racing si alleneranno a San Francisco, anche se è notizia di oggi che il defender sta programmando una serie di allenamenti al caldo delle Hawaii, usando come base l’isola di Lanai, di cui è proprietario proprio Larry Ellison. Per far ciò ci sarebbe bisogno di una serie di lavori sulle infrastrutture che lo stesso Ellison avrebbe sollecitato allo Stato delle Hawaii e alla Contea di Lanai.

Molto avanzato lo studio sui foil anche sugli AC45 in test a San Francisco, come testimonia questa foto.

Uno degli AC45 di Oracle Racing in allenamento a San Francisco con i foil. Foto Grenier/Oracle Racing

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here