SHARE

Favignana- (Mauro Giuffré) Si è conclusa a Favignana la settima edizione del Trofeo Challenge Ignazio Florio, manifestazione a inviti organizzata dallo Yacht Club Favignana, che quest’anno vedeva iscritte 40 barche. Protagonista del weekend delle Egadi il maltempo, che ha impedito ad alcuni dei partecipanti di raggiungere l’isola a causa delle condizioni di mare impegnative. La vittoria finale è andata all’X41 EXTRA 1 di Massimo Barranco, con un equipaggio guidato da Gabriele Bruni, che si è imposto nella regata a bastone del primo giorno e nella prova costiera finale. Alle sue spalle ottimo risultato per il First 34.7 Goodfellas di Ettore Morace, seguito dal First 45 Er Cavaliere Nero, che vantava per l’occasione a bordo Matteo Miceli.

L’X-41 Extra 1 a Favignana. Foto Lazzarini

Nella prima giornata del Trofeo Florio il programma prevedeva prove a bastone: la partenza della prima prova è stata caratterizzata da un W-NW intorno ai 20 nodi che durante la regata è aumentato fino a raggiungere picchi intorno ai 27 nodi. A guidare la flotta in tempo reale Aniene I Classe, il TP52 di Giorgio Martin, campione europeo e italiano nel 2012. A bordo di Aniene anche alcuni elementi dell’altro campione italiano, nonché campione del mondo, l’NM38 Scugnizza, tra i quali l’armatore Enzo De Blasio: il Tp52 è stato infatti simpaticamente ribattezzato Aniene – Scugnizza XXL. I favoriti della vigilia hanno però trovato una flotta tecnicamente molto preparata, con le barche siciliane in grande spolvero. Su tutti l’X41 EXTRA 1 che ha dimostrato ottimo passo in tempo reale e grande conoscenza del campo di gara. La barca di Massimo Barranco, che punta molto su giovani velisti siciliani, aveva già raccolto ottimi risultati agli Italiani Assoluti di Riva di Traiano, vincendo nella classe 2C. Il programma della prima giornata è stato poi interrotto dal C.D.R. a causa dell’arrivo di un peggioramento delle condizioni meteo nel pomeriggio.

Il maltempo ha infatti impedito lo svolgimento del secondo giorno di gara, con il Maestrale che ha soffiato oltre i 30 nodi, causando non pochi disagi anche in porto dove non sono mancati i malumori per l’organizzazione degli ormeggi. Il passaggio del fronte ha però garantito lo svolgimento della prova costiera dell’ultimo giorno: partenza da Favignana, circumnavigazione di Levanzo in senso orario e arrivo ancora sull’isola principale delle Egadi. Condizioni spettacolari: l’acquazzone mattutino ha lasciato ampi sprazzi di sereno e un Maestrale superiore ai 20 nodi, accompagnato da un’onda particolarmente formata, ha garantito lo svolgimento di una regata molto combattuta. Vittoria ancora per l’X41 Extra 1 di Barranco, a bordo anche l’olimpico di 49er Giuseppe Angilella, che aggiudicandosi la classifica finale si porta a casa la Smart riservata al vincitore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here