SHARE

Genova- La lunga trattativa tra Fiera di Genova e alcuni operatori del settore vela sulla presenza al Salone Nautico o a una mostra alternativa, che ha tenuto banco negli ambienti economici, politici e mediatici liguri e nazionali durante l’estate, sembra aver avuto almeno la conseguenza di un aumento di visibilità per la vela all’interno del Salone Nautico. E’ quanto ci pare di percepire leggendo il Comunicato Stampa inviato ieri da Fiera di Genova, che annuncia i primi dettagli del prossimo Salone Nautico Internazionale (6-14 ottobre).

Così il comunicato stampa: “La suddivisione merceologica vedrà un’ulteriore ottimizzazione con lo spostamento della vela in Marina 1, una collocazione che darà quindi nuova centralità e visibilità a un segmento della nautica che conta tantissimi appassionati di sfide sul mare ed imprese sportive.
Gli organizzatori della manifestazione negli ultimi tre mesi hanno svolto un lungo e articolato lavoro di confronto e mediazione  per andare incontro alle esigenze degli espositori di questo settore e riposizionare e valorizzare  la vela all’interno della kermesse.
Grazie ad esso, accanto alle aziende che sin da subito avevano confermato la loro partecipazione – tra le altre, Jeanneau,  Beneteau, Baltic, Vismara, Chantier Amel – nelle ultime settimane si sono aggiunti altri importanti espositori, quali Cantieri Del Pardo, Dufour, Bavaria, X-Yachts, Hanse Group, e Dheler-Moody. A completare l’offerta è confermata anche la presenza di velerie e di aziende produttrici di accessori e attrezzature per la vela che troveranno spazio nel centralissimo padiglione D, appositamente riaperto per garantire una continuità funzionale con le imbarcazioni in acqua”.

Questa, quindi, la situazione degli espositori, con i Cantieri Del Pardo, Dufour, Bavaria, X-Yachts, Hanse Group, Comar e Dheler-Moody che si aggiungono a quelli che sin da subito avevano annunciato la loro presenza (Jeanneau,  Beneteau, Baltic, Vismara, Chantier Amel). In particolare l’impegno preso a valorizzare la vela anche dal punto di vista logistico all’interno della Fiera, attende ora una conferma pratica che si avvarrà delle iniziative legate alla collaborazione con la Federazione Italiana Vela. Alcuni cantieri, secondo quanto risulta a Farevelanet, saranno presenti a titolo privato a Marina di Genova Aeroporto (Malö, Nordship, Najad, Island Packet, Egyat, Rimar).

Barche a vela al Salone Nautico di Genova. Foto Fiera di Genova

Il Progetto giovani – Navigar m’è dolce
La campagna Navigar m’è dolce che UCINA Confindustria Nautica promuove da otto anni sul territorio nazionale per diffondere la cultura della nautica e del mare vedrà quest’anno una partnership con la Federazione Italiana Vela e una “joint venture” con il Progetto Giovani della Fondazione Carige che grazie alla  collaborazione con il Movimento sportivo popolare ligure, il Coni, le federazioni degli sport del mare, la Lega Navale, la Guardia Costiera, la Società di Salvamento, Atlantic Challenge e l’Acquario di Genova, la Direzione Scolastica regionale della Liguria porterà  i più giovani ad approcciare il mare sotto tanti aspetti: oltre alla vela potranno nei grandi spazi in mare dello Stadio sull’acqua provare il canottaggio e altre discipline e seguire lezioni di sicurezza in mare e di biologia. Lo Stadio sull’acqua ospiterà l’intera flotta che ha partecipato alla II edizione del progetto “L’Italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce” promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, la Lega Navale Italiana ed il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera. Nei giorni del Salone l’attività didattica del progetto proseguirà nelle aule all’aperto per gli studenti delle scuole superiori, mentre per i ragazzi delle elementari e delle scuole medie inferiori proseguirà l’attività legata al progetto “Vela Scuola”, altra importante iniziativa nata dalla collaborazione tra MIUR e FIV.

Queste nuove iniziative si affiancheranno a quelle già annunciate, ovvero l’allestimento del villaggio olimpico e paralimpico di Weymouth, che darà la possibilità a tutti gli appassionati di ammirare le derive utilizzate durante i Giochi di Londra di quest’anno e scoprire in anteprima le classi olimpiche che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio 2016, tra cui la nuova classe del kite boarding, la possibilità per i tesserati FIV di accedere alla manifestazione con un biglietto speciale valido per tutti i nove giorni del Salone.

Il dettaglio del Salone Nautico 2012

900 gli espositori presenti in 4 padiglioni, ampi spazi all’aperto e 2 marine su una superficie di oltre 200mila mq di spazi occupati. Prove libere per le barche nella darsena grande. Tanto spazio per la Federazione Italiana Vela, i navigatori oceanici, la piscina per i più piccoli. Torna la subacquea e nasce il primo Forum del Diportista. 10.000 mq. Un palco per le sfilate di Helly Hansen, Henry Lloyd, Northsail, Marina Yachting, Musto, Slam e Veleria San Giorgio.

Orari di apertura e biglietti
Il Salone sarà aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18.30. Apertura serale in programma il primo sabato, 6 ottobre, fino alle 22.30 con uno speciale programma di intrattenimento per il pubblico.

Il biglietto d’ingresso è ancora decisamente caro e costa 15 Euro ,13 il ridotto. Novità 2012 sarà l’ ingresso gratuito, in tutti i nove giorni di manifestazione, per i ragazzi nati a partire dall’1.1.98 se accompagnati. Ticket on line su www.genoaboatshow.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here