SHARE

Saint Tropez, Francia- Trecento tra le barche più belle al mondo divise nelle categorie Wally, Classic e Moderne, il tutto nell’esclusivo scenario della Costa Azzurra: stiamo parlando delle Voiles des Saint Tropez, regata che andrà in scena dal 29 settembre al 7 ottobre. La manifestazione organizzata dalla Société Nautique Saint Tropez. Non solo barche da sogno ma anche, e soprattutto, regate avvincenti in una zona, la Costa Azzurra, dove il vento può essere leggero, dando vita a prove tecniche, o molto intenso.

Il programma prevede una serie di regate costiere che, come di consueto a Saint Tropez, avranno come boe naturali le piccole secche disseminate lungo la costa. La prima edizione della regata si disputò nel lontano 1981 e vi presero parte appena due barche, poi nacque la mitica Nioulargue; dal 1999 la manifestazione prende il nome Voiles del Saint Tropez, e negli ultimi anni la partnership della Rolex ha garantito il giusto mix di visibilità e glamour all’evento.

La entry list 2012 è come sempre di alto livello: tra le classiche segnaliamo la presenza di Pen Duick, Pen Duick II e Pen Duick V, le gloriose barche di Eric Tabarly. Tra le moderne occhi puntati sui maxi e i mini maxi, tra i quali figura il velocissimo e avveniristico Jethou, J/V60 di Sir Peter Ogden. Non possiamo non citare anche la presenza dello splendido J Class Shamrock V, di Nick Rayan. Tante barche francesi iscritte ma anche una buona presenza di italiane,  tra le quali segnaliamo il mini maxi Good Job Guys di Enrico Gorziglia, lo sloop bermudiano Il Moro di Venezia II di Maurizio Vecchiola, e il prototipo My Song di Pier Luigi Loro Piana.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here